Trova una ricetta
Search
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in comments
Search in excerpt
Filter by Custom Post Type

Ricetta Pane Ciabatta Semplice e Veloce

0 1

Condividi con i tuoi amici:

Oppure puoi copiare e condividere questo url

Ingredienti

500 g Farina 00
370 g Acqua a temperatura ambiente
18 g Lievito di Birra (o 6 g di lievito secco)
12 g Sale
1 Cucchiaino di Miele o Zucchero

Aggiungi ai preferiti

Devi effettuare il login oppure registrarti per aggiungere un segnalibro

Ricetta Pane Ciabatta Semplice e Veloce

Ingredienti

Istruzioni

In passato avevo sperimentato la ricetta della ciabatta semplificata (no knead), cioe’ che non necessita di impasto e manipolazione della pasta con una lievitazione molto lenta (20 ore). Ero scettico, ma e’ venuta molto bene. Nicoletta, anche lei Genovese emigrata, mi ha segnalato una ricetta sempre molto semplice ma parecchio piu’ veloce (2 ore). Trovate l’originale sul suo blog: The Sunny Kitchen – an Italian Cook in Amsterdam. Ho provato a farla mentre ero in vacanza in montagna e le ciabatte sono venute molto bene. Il sapore e’ diverso da quelle a lunga lievitazione perché durante tutte quelle ore i batteri nel lievito hanno più tempo di decomporre l’amido nella farina cambiandone il gusto. Provatela anche voi, e’ semplice e veloce!!! Grazie Nicoletta!!!

Ricetta Pane Ciabatta semplice e Veloce

 

Attrezzature

Passaggi

1
Fatto

Sciogliete il lievito nell'acqua

2
Fatto

Aggiungete il Miele (o lo zucchero)

3
Fatto




Mescolate

4
Fatto




Aggiungete 3/4 della farina a mischiate

5
Fatto




Aggiungete il sale

6
Fatto

Mescolate per sciogliere bene il sale

7
Fatto

Aggiungete la farina rimanente

8
Fatto




Mischiate il tutto. Non serve impastare bene, quando la farina e' stata assorbita, l'impasto e' pronto

9
Fatto

Coprite bene e lasciate lievitare per 90 minuti in un luogo senza spifferi d'aria a temperatura costante sopra i 25 c (per esempio nel forno chiuso con la luce accesa)

10
Fatto




Fate Lievitare per 90 minuti o fino a quando non raddoppia di volume

11
Fatto




Inumidite il tavolo di lavoro. Questo servirà a tenere ferma la pellicola trasparente

12
Fatto




Disponete due strisce di pellicola trasparente sul tavolo di lavoro

13
Fatto




Spolverate abbondantemente e uniformemente la pellicola trasparente con la farina

14
Fatto




Ecco come si presenta l'impasto dopo la lievitazione

15
Fatto




Rovesciate gentilmente l'impasto in mezzo alla farina cercando di non piegarlo

16
Fatto




Ungetevi le dita e raddrizzate un po' la pasta sempre gentilmente per dargli una forma "ciabattosa"

17
Fatto




Disponente la carta forno sopra una teglia di dimensioni adeguate e cospargetela di farina di polenta. La farina crea uno sottile strato di aria sotto la ciabatta che la fa cuocere meglio sotto

18
Fatto




Ora sollevate la pellicola trasparente e rovesciate la ciabatta sulla teglia in un colpo solo

19
Fatto




Capovolgere la ciabatta serve a formare le striature di farina e a ridistribuire le bolle d'aria al suo interno

20
Fatto




Aggiustate la forma sempre molto gentilmeente

21
Fatto




Scaldate il forno a 220 con un pentolino di acqua calda per creare umidità nel forno

22
Fatto

Infornate e spruzzate un po' di acqua per aumentare ulteriormente il livello di umidita' del forno

23
Fatto




Aumentare l'umidità del forno serve per tenere la superficie del pane umida in modo che il calore penetri nel pane senza formare subito la crosta. In questo modo, l'anidride carbonica contenuta nella pasta si espande col calore e fa crescere il pane. Dopodiché inizia a formarsi la crosta ed il pane rimane bello gonfio. Inoltre il pane cuoce meglio al suo interno. Prima tirate fuori il pentolino e più spessa sarà la crosta.

24
Fatto
40 minuti

Cottura

Cuocete a 200-220c per 35-40 minuti






VivaLaFocaccia

Vittorio e Angelo sono i creatori e curatori di VivaLaFocaccia.com, il blog con le video ricette semplici per fare il pane in casa. Nato a Genova e cresciuto nel panificio di famiglia, con i suoi video tutorial Vittorio insegna i trucchi del mestiere a tutti gli appassionati e appassionate di arte bianca per fare il pane in casa come quello dei migliori panifici Italiani.

Recensioni Ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, utilizza il modulo qui sotto per scriverne una
Colomba Pasquale
precedente
Video Ricetta Colomba Pasquale con il Lievito Naturale
Ciabatta Sezione
prossima
La Video Ricetta Ciabatta Semplice con Lievito Naturale
  • Bravo Vittorio e grazie della nuova ricetta mi verrebbe voglia di provare subito ma non posso a causa dell’ora.Domani sarà la prima cosa che farò Ciao Buonanotte

    Anna

  • Belle, bravo! Mi piace tantissimo il “trucchetto” della farina per oottenere le strisce, lo proverò anch’io! 🙂

  • P.S. E grazie a te per il link al mio blog 🙂

    • vittorioviarengo

      Grazie a te per la ricetta. Sono venute bene. Quelle a lunga lievitazione hanno un gusto diverso ma le tue sono chiaramente piu’ veloci. Grazie – Vittorio

  • luciano

    Ciao Vittorio!!! Toglimi una curiosita’… ma tua moglie non si arrabbia che ti metti a fare il pane anche quando sei in vacanza in montagna??? Io avrei problemi con la mia!!! Scherzo! Grazie per questa nuova ricetta! Luciano

    • vittorioviarengo

      Veramente era la cameraman… camerawoman 🙂 Vittorio

      • Enrico

        Può darsi che Vittorio, oltre all’arte bianca, faccia anche i primi, i secondi….e vuoi che la moglie non lo lasci fare? Ovviamente sto scherzando!

        • vittorioviarengo

          No no. Io mi cimento solo nell’arte bianca. Mia mogie e’ una cuoca fantastica, quando cucina, mi tolgo dai piedi – Vittorio

  • ciao,Vittorio^;^ vorrei provare a fare questa ciabatta..potrei usare farina di semola,al posto della 00? sto cercando in giro la pietra refrattaria..per ora niente.ma non desisto!!ciao;))

    • vittorioviarengo

      Certo che puoi provare. Io non l’ho mai fatto. Ho paura che fara’ fatica a tenere la lievitazione… Fammi sapere. Vittorio

  • Massimo

    Ciao Vittorio, ho provato questa ricetta e il risultato è stato strepitoso !!!!! Complimenti per il tuo sito e per la passione che ci metti. Un saluto e a presto 🙂

    • vittorioviarengo

      Grazie!!!!

  • Enrico

    Ciao Vittorio.
    Stamattina mia moglie si è cimentata con questa ricetta e il risultato è stato soddisfacente. Purtroppo non troviamo mai il tempo per quella da 19 ore di lievitazione. Ma prima o poi ci riusciremo.

  • orietta belmartino

    La pasta mi è venuta mollissima. Ho dovuto buttare via tutto!!!!!!!!

    • vittorioviarengo

      Mi spiace. Che farina hai usato? Mi sa che hai usato una farina debole. Prova con meno acqua. Comunque la pasta e’ molla (vedi video). Riprova. Tanti mi hanno detto che viene bene – Vittorio

      • orietta belmartino

        Ho messo farina 00. ma credi che aggiungendo della manitoba e mettendo tipo 300 gr. soli di acqua potrebbe funzionare? Magari ho sbagliato qualcosa.Ho fatto anche i caravanini. Grazie per questo bellissimo blog. Ti seguo sempre. Ciao.

        • vittorioviarengo

          Prova. La manitoba assorbe piu’ acqua. Vittorio

  • Laura Lombardo

    Ciao Vittorio,il mio impasto per la ciabatta veloce sta lievitando,se il risultato sarà buono ti mando la foto !!!

    Grazie a presto

    Laura

    • vittorioviarengo

      In bocca al lupo – Vittorio

  • Maurizio

    Ciao Vittorio,
    E’ la seconda domenica che mio figlio ed io prepariamo la TUA ciabatta ed i risultati sono a dir poco STUPEFACENTI!!!

    grazie grazie MI HAI FATTO FARE UN FIGURONE!

    • vittorioviarengo

      antastico!! Foto??? – Vittorio

  • Ciao Vittorio,

    Dopo la focaccia al formaggio mio marito (genovese espatriato anche lui:)) ha fatto questa ciabatta. E’ venuta una meraviglia! Grazie mille delle ricette!

    La foto del pane:
    http://www.flickr.com/photos/vasileva/4550968850/

    • vittorioviarengo

      Bellissima!!! e Grazie per il back-link!!!!! Bravo!!! Abbiamo un gruppo su facebook se vuoi condividere la foto con altri entusiasti. Clicca qui. Ciao Vittorio

  • silvia

    Ciao Vittorio,
    grazie per tutte le notizie, ma soprattutto i video che pubblichi. Ho provato ha fare la ciabatta veloce: il risultato, come prima volta, è stato soddisfacente, ma le ciabatte che ho ottenuto hanno una mollica molto umida. Io le ho cotte in un forno elettrico a 200C per 30 min. con un pentolino d’acqua sempre presente all’interno.
    Un’altra domanda: io ho usato una farina 00 biologica, ma ho letto che la farina bio è ottenuta (non so perchè), da grano di forza minore rispetto a quello usato per la farina ordinaria. Risulta anche a te?
    Ti ringrazio

    Silvia

    • vittorioviarengo

      Non conosco la farina biologica. La prossima volta togli il pentolino dopo 15 minuti. Se ti rimane ancora troppo umida, quando hai finito la cottura, spegni il forno, apri la porta e lasca la ciabatta dentro per un po’. Magari sollevala in modo che passi aria sotto. Vittorio

  • fabio

    Ciao Vittorio, mi chiamo Fabio e abito a Zena, ti volevo fare i complimenti per il tuo sito e per le fantastiche ricette sempre esposte con chiarezza. Ho provato un paio di volte la focaccia al formaggio con ottimi risulati, anche se mi manca un po’ di manualità nel tirare la pasta. questa settimana ho provato la ciabatta veloce ed è uno spettacolo. L’unica cosa, avendone avanzata un po’ il giorno dopo la mollica era naturalmente più “asciutta” come si fa ad ottenere la mollica più morbida? Forse facendo la ciabatta con il lievito naturale e lievitazione più lunga??? Grazie un saluto a te e famiglia

    • vittorioviarengo

      L’hai messo un pentolino di acqua nel forno prima di infornare e poi per i primi 15 minuti? Quella a lievitazione lunga dura di piu’ dopo che la cuoci. Prova e fammi sapere – Vittorio

  • Grazie per questa super ricetta!
    Oramai non posso farne a meno. Questo pane è veramente buono!!!
    Io utilizzo farina con semi di lino, sesamo, coriandolo, oppure metà farina bianca bio e metà farina integrale. Una bontà!
    Ho notato che sul mio forno devo tenere il pentolino di acqua fino alla fine altrimenti i pani si seccano troppo, ma quello dipende proprio dal tipo di forno, io ne ho uno che è alto la metà di quelli tradizionali e forse scalda prima.
    Comunque grazie ancora per questa ricetta e anche per quella della focaccia e crostata!!!

    • vittorioviarengo

      Prego – Vittorio

  • dimenticavo…ovviamente sun de Zena anche io!!! 🙂

  • matteo

    ciao vittorio, complimenti per il sito. Io ho aumentato un pò le dosi:

    > 700gr di farina (1/2 manitoba forte e 1/2 farina 0 macinata a pietra)
    > 7gr di lievito secco (bertolini)
    > 510gr d’acqua
    > 10gr fior di sale
    > 1 cucchiano di zucchero
    > 1 cucchiaino di malto
    > livita cottura: 50 minuti su pietra ollare con forno ventilato a 180 °c (15 minuti con ciottola d’acqua)

    Il risultato è stato fenomenale, anche se avrei voluto usare 100-150gr di semola rimacinata che purtroppo non avevo.

    Adesso provo la ricetta con base integrale, usando solo farine rustica, ovvero macinate a pietra.
    La mia idea era questa:

    200 grammi farina integrale rustica
    200 grammi farina 0 rustica
    150 grammi manitoba
    150 grammi semola rimacinata
    20 grammi lievito di birra fresco (oppure 7 in polvere)
    510/530 grammi d’acqua (in base all’umidità della giornata)
    2 cucchiaini di malto
    1 cucchiaino di zucchero

    lievitazione circa 2 ore
    cottura 60 minuti in forno ventilato a 170-180 gradi

    Ho già provato una ciabatta con queste dosi ma utilizzando la lievitazione lenta, ora voglio vedere adattando la tua ricetta cosa può venir fuori.

    Un saluto

    Meth

    • matteo

      edit: ho fatto un errore:
      volevo dire:

      > 700gr di farina (1/2 manitoba forte e 1/2 farina “0” macinata a pietra)

      > lievitazione: 120 minuti

    • vittorioviarengo

      Grazie per aver condiviso la ricetta!!! – Vittorio

  • Well done guys! I watched all your recipes. I like traditionally homemade recipes very much. I’ve tried the Ciabatta Veloce and it came out so easy (watching you making it and following your instuctions). Here are some pictures: http://www.facebook.com/album.php?aid=2043793&id=1203942108&saved#!/photo.php?pid=30804537&id=1203942108&fbid=1338790828864
    Question for you Vittorio: What kind of stone is the one you have in your oven (the one you cook the pizza on)? Thanks and all the best!
    Sebastian

  • ariel peluffo

    Grazie Vittorio!!! fatto a casa qui, in argentina questa bella ciabatta semplice e veloce. Ma si saró scemo, che mi sono dimenticato de metere il sale… comunque e uscita devero buona. Metere l´acqua nell forno è stato davero utile. Grazie mille per la ricetta!!!

  • andrea

    Gentile Vittorio
    fai proprio voglia di mettersi subito a fare il pane! Complimenti, soprattutto per la chiarezza.

    Ho un dilemma. È da un po’ di tempo che mi cimento, ma i miei risultati non mi soddisfano molto. FInora ho fatto impasti un po’ rustici, volendo poi arrivare a fare un panone settimanale con il lievito naturale. L’impasto mi piace, si gonfia bene (tra l’altro ho da poco preso la planetaria kitchenaid che vedo nei suoi video!). Anche quando impastavo a mano.
    Il pane rimane però sempre un po’ “gnucco” e umidiccio. Per esempio oggi ho fatto le ciabatte come da tua ricetta. Bellissima apparenza! Buono, anche! Eppure dentro è un po’ troppo compatto, e il pane pesa come una mattonella.. Insomma: non mi va che sia così!
    Per tornare all’esempio di oggi, entrando più in dettaglio, ho usato metà grano 00 e metà grano duro, acqua da bottiglia con poco calcare (quella dei bambini!) a temperatura ambiente, e il resto degli ingredienti nelle porzioni indicate da te. Ho lasciato lievitare un paio d’ore (contenitore comperto, messo in forno spento con luce accesa: l’impasto era molto gonfio!
    Ho informato a 200 gradi, forno elettrico, posizione “statico” per 45 minuti la prima ciabatta, e per 50 la seconda (lasciata lievitare un’oretta già con la forma, come hai fatto tu nel tuo esperimento in montagna!). In entrambi i casi ho lasciato una tazzina d’acqua per 20 minuti.
    Non so che fare…
    Anche coi panoni precedenti, il risultato era lo stesso (nel migliore dei casi): pane compatto e umidiccio.
    Non so: in tutte le prove che ho fatto finora non ho mai cambiato il sale (non sarà mica quello, spero!) e il forno.
    Cosa dici? Sono certo ti venga qualche idea, che avrai un buon consiglio per me!
    Grazie mille in anticipo, e ancora complimenti.
    andrea.

    • vittorioviarengo

      Non sono sicuro. Che lievito usi?? Hai provato a farla lievitare dopo che l’hai rovesciata sulla lama? Hai provato quella a lievitazione lenta? Io non la impasto con la macchina. Questo impasto e’ fatto per essere messo insieme appena appena a mano (per quello che e’ semplificata. Potrebbe essere che con la macchina prende troppa forza. Presto faro una ricetta con la macchina. Nel frattempo riprova cambiando i tempi di lievitazione. E’ una ricetta che dovrebbe riuscire abbastanza facilmente. mandmi delle foto per capire meglio
      Vittorio

      • andrea

        Buongiorno Vittorio
        grazie per la risposta.
        Uso lievito di birra (il cubetto). Devo provare altro?
        Ho provato a lasciar lievitare una delle due ciabatte per un’oretta dopo avergli dato la forma, prima di informare: stesso risultato..
        Un altro “sintomo” del mio pane gnucco è che sa sempre molto di lievito..
        Oggi vado alcuni giorni in montagna e proverò con un altro forno, anche la ricetta a lievitazione lenta. Poi ti farò sapere. Ti manderò anche qalche foto! Grazie ancora, buon estate!

        • vittorioviarengo

          prova con meno lievito, specialmente d’estate

  • Patrizia

    Beh adesso urge che tu scriva un libro !!!
    Diventerà sicuramente un Best Seller.
    Grazie davvero di cuore anche a tua moglie per le riprese ottime.

    Ciao
    Patrizia

    • vittorioviarengo

      Grazie!!! Chissa’ magari un giorno.

  • massimo

    Oggi provo a fare la ciabatta veloce, speriamo bene xke qua in Brasile é difficile trovare il pane croccante e buono, e cmq complimenti x il sito, una cosa solo volevo sapere x i liquidi l´unita di misura usi grammi o decilitri??? io la ciabatta l´ho fatta in grammi.
    ciao
    massimo

    • vittorioviarengo

      Grammi – Vittorio

  • massimo

    Bon son passate 2 ore, come da ricetta sono venute 2 ciabatte, la prima con forno troppo alto, la seconda meglio, cmq anche la prima ok, Grazie Vittorio,adesso proviamo la focaccia la mia passione.
    ciao Massimo

  • massimo

    Ola Vittorio, sono 5 anni che vivo in brasile, al nord, e sono 5 anni che sogno un pane cosi´, avro provato 270migliardi di volte a fare il pane, ero rassegnato ormai,FINALMENTE…., ma senti un po´ i cornetti? non avresti una ricettina? Fatti conto qua il pane appena fatto e´ di gomma, sembra quello che la nonna metteva nel sacchetto di plastica.
    Grazie
    Massimo

  • Alfredo

    Caro Sig. Vittorio …
    Ho trascorso le vacanze a perfezionare la ciabatta veloce ed ho avuto dei buonissimi risultati, meno buoni per la baugette ma insisterò, ho anche iniziato un mio BLOG http://paneepizzanapoli.altervista.org (molto elementare, sono alla mia prima esperienza) ed ho pubblicato la ricetta della ciabatta veloce con poche modifiche … diciamo “a modo mio” . Ho citato il suo blog ! Mi auguro di aver fatto cosa gradita e di non essere stato scorretto nei suoi confronti ! La saluto e la ringrazio per le ottime e chiarissime ricette che pubblica.
    Alfredo

  • Ciao Vittorio,
    mi piace e mi diverte cucinare… impasto da molti anni pizze e focacce… ma il pane è sempre stato un punto dolente! Grazie alle tue ricette mi posso gustare dell’ottimo pane anche a Panama…
    tra l’altro uso lo stesso olio che usi tu… lo compro al “price smart” eheheh anche se non riesco a trovare una farina decente…qui si trova solo farina bianca comune… che rilascia molta acqua nella fase di lievitazione… che posso fare?
    Grazie ancora Mik_

    • vittorioviarengo

      Per la focaccia la farina normale da supermercato non va male. Per il pane ci vuole farina piu’ “forte” (a piu’ alto contenuto di glutine). La trovi nei negozi tipo WholeFood o online – Vittorio

  • scusami ancora… qui trovo solo la Maizena… dici che posso mischiarla?? ciao Mik

    • vittorioviarengo

      Non la conosco. prova. Vittorio

      • OK proverò… in pratica la Maizena è la farina che si usa in pasticceria perchè rende le torte più soffici… ti scriverò che salta fuori! Oggi ho provato la focaccia genovese…ed è una BOMBA!!!!
        Grazie di cuore con le tue ricette ci fai sentire a ” casa “.
        ciao Mik.
        Semmai passi da Panamà… vienici a trovare!

  • laura

    Ciao Vittorio, ho fatto anche io -pasticciona per eccellenza- questa tua ricetta…mollandola anche a metà perchè m’è scoppiata un’emicrania da record..stupefacente!poi, siccome non bastava, ho fatto anche i pancakes!li ha mangiati anche mio fratello, che di solito non mangia dolci…anche io ho dovuto aggiungere una ventina di gr di farina…
    Grazie grazie grazie per condividere le ricette ed i segreti, questo weekend tento la focaccia, da Genovese non posso non impararla!

  • Isabella

    Complimenti tutto quello che ho visto è fatto veramente bene, i figli sono uno spettacolo, e la cosa più bella è che la ciabatta era veranente buona!!!! Dico era perchè io e mio marito l’abbiamo fatta sprire in due minuti, Isabella

  • Caro vittorio, mi complimento per il tuo blog, vorrei sapere perchè hai usato la farina 00 e non la semola per fare la ciabatta di pane! grazie

    • vittorioviarengo

      La ricetta diceva farina 00 ed ho usato quella 🙂 in verita’ non ha mai usato la semola. Non ho esperienza in proposito – Vittorio

  • Buonissima! Fatta questa mattina e venuta molto bene. Ho fatto lievitare l’impato due ore perche’ dopo un’ora e mezza era bassino. La crosta e’ un po’ sottile, anche se ho tolto l’acqua a meta’, forse dovevo lasciarla un po’ meno.
    Se non ci fosse stato il video, sarei stato molto dubbioso sulla qulita’ dell’impasto.

  • Roberto

    Ricetta della ciabatta veloce semplice ma efficace, come del resto tutte le tue videoricette. Devo dirti che ora mai, a casa mia, sei diventato uno di famiglia.
    Ma la cosa che più mi affascina, sta nel fatto di ritrovare un pezzo d’Italia cosi lontano, eppur cosi legato alle nostre tradizioni,che non può far altro che piacere.
    Complimenti Vittorio

    Roberto

  • Ecco la foto della mia ciabatta fatta con questa bellissima ricetta: http://www.flickr.com/photos/lrosa/5043328445/

  • LauraLR

    Salve e complimenti per le ricette!
    Vorrei fare una richiesta: ho una lieve intolleranza al grano e al posto della farina normale il dottore mi ha consigliato quella di KAMUT: la conosce? crede che potrei usarla per questa ricetta e per la focaccia?
    Grazie!

    • vittorioviarengo

      Non saprei. Prova…. Vittorio

  • Ciao ho seguito la tua ricetta ma avevo la farina di semola rimacinata ,quella bianca l’avevo terminata x fare la focaccia ..bhe devo dire che è stato un successo ..Grazie dei consigli che dai …Un caro saluto Celeste…

  • Questa mattina ho messo in lievitazione la ciabatta che ho fatto con la farina di Kamut… vi dirò come viene..
    Sempre bravissimo.

  • la cottura deve essere un po’ oiù lunga di 35.. quai 50. Con questi dosi rimane un po’ troppo morbida forse un po’ meno acqua. Il risultato è stato comunque buono.poi posto le foto.
    W Genova
    Ciao Paolo

    • vittorioviarengo

      Dipende molto dal tipo di forno – Vittorio

  • Joanna

    Grazie per questa ricetta, Vittorio, appena ho fatto 2 ciabatte, una ancora in forno, l’altra….già consumata e per ciò mi sento di dire che il tutto andato bene, anzi, benissimo! Non credevo che un giorno avrei saputo fare un tipo di pane italiano!! Grazie!! Colgo l’ocassione per chiederti una cosa… Hai scritto qualche volta che il lievito naturale di quale ricetta ho trovato ed ho studiato (penso di prepararlo una volta…)si chiama POLISH… Mi domando perchè? Ricetta proviene dalla Polonia?? Sono polacca e non ho visto mai quel modo di preparare il lievito in mio paese. O c’è altro motivo di quella nominazione? Saluti da Rodi Garganico, corro ritirare seconda ciabatta!!!

    • vittorioviarengo

      Non so perche’ si chiami Polish. Il polish si ricerische di solito alle paste madri bighe ad alta idratazione (100%). Vittorio

  • Corrado

    Ciao Vittorio ho fatto la ciabatta con il farro ma ho diminuito l acqua a 270 grammi e il lievito e’ lievito di pasta acida di farro ho fatto lievitare tutta la notte circa 12-14 ore mi sembra sia venuta bene pero’ va migliorata ciao e grazie

  • elena

    Ciao, abbiamo fatto per la prima volta la ciabatta… fantastica !!! dopo 2 anni di tentativi con altre ricette , finalmente con la tua ricetta è venuto un pane strepitoso !!!
    grazieeeee

    Elena

    • vittorioviarengo

      Non e’ incredibile come una ricetta cosi’ semplice funzioni cosi’ bene? – Vittorio

  • Dina

    Ottima!!! Provata più volte, è buonissima!! Grazie mille per la ricetta! Dina

  • Elena Buda

    Ciao Vittorio, ho una domanda: se l’impasto invece di dividerlo lo utilizzo insieme per una ciabatta piu’ grande ( uguale larghezza ma piu’ lunga ) puo’ andare bene o è sempre meglio due pezzature piu’ piccole per una miglior cottura e lievitazione in forno ?? grazie
    Elena ( Milano)

    • vittorioviarengo

      Prova. Ti viene una ciabattona che dovrai probabilmente cuocere piu’ a lungo. Vittorio

  • patrizia

    Grazie Vittorio fatto le ciabatte, oltre che belle sono venute buonissime ora sto preparando pane casereccio semplice e veloce….
    Patrizia Milano

    • vittorioviarengo

      Prego!

  • lucia

    dopo aver visto, non ho resistito, adesso l’impasto stà lievitando….
    grazie…
    🙂

    • lucia

      è stato un successone…buoni anche il giorno dopo, grazie vittorio

  • cinzia

    Ciao Vittorio ho provato ha preparare il pane, diciamo che non mi e’ rimasto come il tuo, mi spiego, non aveva gli alveoli era tutto compatto. Il gusto era buono pero’ penso di aver sbagliato qualcosa circa la lievitazione, diciamo che era un mattone nel senso che come ripeto senza alveoli e compatto. Dove ho sbagliato? Ti ringrazio se mi rispondi, io non mollo vado avanti a prepararlo finche’ mi viene bene. Ciao e buona serata

    • vittorioviarengo

      potrebbe essere il lievito. Che lievito hai usato? Quello di birra o quello secco? Potrebbe anche essere la temperatura di lievitazione. Dopo che la pasta ha riposato dopo l’impasto e’ raddoppiata di volume? Se la risposta e’ no o era troppo freddo od il lievito era andato a male o era troppo poco. – Vittorio

  • Ho fatto oggi le ciabatte semplici e veloci e sono venute bene. Talmente bene che le abbiamo già finite! Grazie Vittorio.

  • Elisa

    Buongiorno! finalmente ho trovato il tempo di fare questa ricetta ed è venuta Benissimo!!!!!! grazie di questo meraviglioso blog!!!!!ciao ciao

    • vittorioviarengo

      Prego!!!- Vittorio

  • nicola

    Ciao Vittorio,un mio amico mi ha parlato di te e del tuo sito.
    Complimenti,sei davvero bravo e generoso a spiegare così bene le ricette.
    Ti volevo ringraziare perchè mi hai fatto entrare con entusiasmo in questo mondo per me nuovo.
    Ieri ho provato a fare i grissini e la ciabatta semplice,un successone.
    Grazie ancora.
    Ciao

    • Anonimo

      Grazie!!!

  • pamela

    Ricetta semplice e veloce..e buona! Ti chiedo solo un suggerimento: ho fatto raffreddare le ciabatte sulla griglia lasciando socchiuso lo sportello del forno ma dopo un paio di ore la crosta non era più bella croccante come appena sfornato; durante la cottura ho lasciato il pentolino con l’acqua solo per i primi 5 minuti. Hai qualche altro trucco per lasciare croccante la crosta o si tratta solo di fare un po’ di esperienza?
    Grazie mille!

    • Anonimo

      prova a non metter il pentolino. Spruzza solo un po’ di acqua nel forno all’inizio. Hai il forno a gas? Vittorio

      • pamela

        no, è elettrico. Domani riprovo senza pentolino! grazie mille!

  • Eli

    Ciao Vittorio,
    complimenti per il tuo blog…da tempo io e mio marito volevamo farci il pane da soli (senza macchina) e abbiamo trovato ispirazione da te!

    Abbiamo iniziato con la ciabatta veloce e la pasta madre (che è li’ che aspetta il primo rinfresco domani!). Avrei una domanda rispetto alla ciabatta veloce. Noi abbiamo un forno a gas, anche piuttosto potente. La ciabatta, fatta due volte, ci è sempre venuta troppo cotta sotto e senza quel bel colorino color miele sopra. Premetto che la temperatura era quella da te indicata, che abbiamo messo la teglia abbastanza in alto e usato il pentolino con l’acqua. Hai qualche suggerimento?
    Per il resto la ciabatta era DIVINA, delle due mezza è già sparita 🙂

    Grazie e ciao
    ELi

    • Anonimo

      Prova ad cuocere con il forno piu’ caldo e togli ilpentolino a meta’ cottura – Vittorio

      • Eli

        ciao e grazie per la tua risposta!
        dunque, il pentolino l’avevamo già tolto a metà cottura, provero’ ad aumentare un po’ la temperatura!

        Ti faccio sapere, nel frattempo stamattina mio figlio (17 mesi) si è pappato 2 belle fette di ciabatta con la marmellata!

        Buona giornata,
        Eli

  • Pierluigi Castiglioni

    Ciao, mi è venuta perfetta questa ciabatta semplice e veloce!
    Sei mitico!

  • Miky

    Fatta, cotta e mangiata!!!Stupenda!!!!Mio marito ha avuto l’onore di tagliarla e ha detto “WOW”!!!!…naturalmente, dopo, l’ha anche “divorata” con me!!!
    Se, un giorno, Dio vorrà donarci dei figli, la insegnerò anche a loro come avete fatto voi!!
    Grazie ancora per questa ricetta!!!…
    ora proviamo quella a lievitazione lenta!!! 😉
    Miky

    • Anonimo

      Bene!!! Sono due ricette divertenti – Vittorio

  • Vida

    Thank you for this wonderful site! I’ve made the slow rise ciabatta and I loved it. I’m trying this one tonight and I’m sure it will come out great too. I want to ask, does it make a difference if you put the salt in at the beginning instead of at the end?

    These recipes all look great and I can’t wait to try the pizza. I’m from Sicily but have been in states for a long time so these recipes make me feel closer to home.

    Thanks,
    Vida

    • Anonimo

      Thanks!!!

  • Emanuele

    Ciao a tutti,
    io ho provato tre volte a fare la ricetta e, seguendo le istruzioni alla lettera, la parte interna della ciabatta non mi si cuoce e rimane molto “molla”.
    Ho provato anche a raddoppiare il tempo di cottura e il risultato migliora di poco.
    Ho trovato qualche miglioramento solo diminuendo di circa 1/4 la dose di H2O ma cmq ho aumentato ancora il tempo di cottura.
    La mia domanda perciò è questa: devo diminuire ulteriormente la dose di acqua per avere un risultato soddisfaciente o stò commettendo qualche altro errore (magari i gradi del forno….)????
    Ciao
    Emanuele

    • Anonimo

      Secondo me e’ il forno. Lo metti il padellino con l’acqua nel forno? Questo fa si’ che la crosta non cuocia subito cosi’ da il tempo all’interno di cuocere meglio. Puoi usare questo trucco combinato al forno magari un po’ piu’ freddo con tempi piu’ lunghi di cottura. – Vittorio

  • Marco
    • Anonimo

      Bravissimo!!!!

  • I was looking evreywhere and this popped up like nothing!

  • Massimo Mati

    Incredibile!!!!! Amo il tuo sito. Mai trovato nulla di meglio; abito in Utah e sinceramente ormai disperavo di poter mangiare un buon pane fuori dall’Italia e invece grazie a vivalafocaccia.com posso fare del pane direi perfetto. La ciabatta e` perfetta il sapore e` ottimo. Ho provato anche altre ricette soprattutto il pane casereccio e quello fatto in pentola; buonissimi entrambi. Grazie grazie GRAZIE. Sei grande vittorio.
    Ciao Massimo.

  • Mariano

    Ciao Vittorio, sono un Italiano che vive in Germania e ieri sera ho trovato quasi per sbaglio la tuo Hompage…..devo dire perfetta e con tante ricette. Oggi ho fatto la Ciabatta a lievitazione veloce. Appena finita sono venuti e vicini di casa attirati dal profumo e………nel giro di 5 minuti la tua (mia) Ciabatta era gia´ sparita. TI RINGRZIO MOLTO …….. (La prossima volta chiudo la porta-finestra sul giardino 🙂 🙂
    Saluti e buon Fine settimana
    Mariano

    • Anonimo

      he he… i vicini 🙂

  • vincenzo

    ciao Vittorio volevo chiederti se devo accendere sopra e sotto con il forno elettrico un salutone siete fantastici ……….

    • Anonimo

      Io accendo solo sotto – Vittorio

  • libera

    ho provato oggi a farla UN SUCCESSONE!!! Grazie, che soddisfazione 🙂

  • Alessandro

    …sono riuscito a farla nel forno a gas della rulotte in cui vivo e con della pessima farina australiana, incredibile.
    splendida ricetta, ti ringrazio.

  • silvia parodi

    ciao Vittorio, se invece che la farina 00 uso della farina 0 (biologica a km 0 prodotta da una cooperativa amica) fa lo stesso? che differenza di risultato da la farina 0 rispetto alla 00? Grazie e complimenti!

    • Per la ciabatta penso nessuno. La 00 e’ piu’ raffinata – Vittorio

  • La sto facendo ora, sta lievitando, poi ti faccio sapere!

  • La sto facendo ora, sta lievitando, poi ti faccio sapere!…Grazie! ^_^

  • Lia

    Complimenti è una ricetta stupenda ho provato a farla è venuta benissimo e molto buona,da quanto è semplice si ci è messo a farla anche mio marito,tanti saluti da Genova.

  • angela

    Ciao Vittorio, da pochi giorni ho scoperto il tuo fantastico sito: SEI UN MITO. Oggi ho voluto provare a fare la ciabatta semplice e veloce….FAVOLOSA. Mi sono permessa di fare una piccola modifica (che ti consiglio di provare). Ho aggiunto all’impasto dei pomodorini secchi sott’olio che avevo preparato quest’estate, il risultato è stato strabiliante….iniziata a preparare alle 13….alle 16 era già sparita! Grazie mille per tutti i consigli. Per la cronaca ti allego una foto. Ciaooooooooo http://a6.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash4/325915_2481410077080_1307411714_31985758_642064960_o.jpg

  • Alberto

    Ciao Vittorio grazie per il tuo fantastico sito,
    ho imparato un sacco di cose nuove e buonissime!
    Continua così, dai un ottimo contributo a chi, come me, si cimenta nelle arti bianche a casa!

    ancora grazie!

    Saluti.
    Alberto

    P.S. Le ciabatte vengono benissimo, sia queste che le altre a lievitazione lenta!

  • Laura

    FATTA!!!
    Già con la ricetta della tua focaccia sono un paio d’anni che faccio un figurone ad ogni festa o ricorrenza tra parenti (me la chiedono sempre!!) oggi ho fatto la ciabatta ed era stupenda!!
    Grazie sei sempre molto chiaro nelle tue spiegazioni.
    Un bacione dal paese di Pinocchio (Collodi) :*

  • PAOLA

    Ciao Vittorio, le tue ricette sono meravigliose. IO ho il forno a gas, come posso fare x la cottura? Devo mettere lo stesso l’acqua nel forno?
    Ciao
    Paola

    • Dovrebbe servire meno perche’ il gas tende a tenere piu’ umidita’ – Prova – Vittorio

  • Veronica

    Veramente fantastico! finalmente sono riuscita grazie alla tua ricetta a fare il Pane come si deve!Sei bravissimo!Complimenti!!

  • Veronica

    In questa giornata di neve ho deciso di provare la tua ciabatta semplice e veloce, ed è venuta veramente bene!finalmente grazie a te sono riuscita a fare un Pane come si deve!Grazie e complimenti!

  • Paolo

    Caro Vittorio voglio complimentarmi con te per le tue bellissime video ricette che hanno fatto raggiungere ottimi risultati anche ad un neofita come me.
    Su una cosa non ho qualche dubbio , per le ricette che ho avuto modo di provare ho usato il lievito di birra in polvere in bustina ma la ciabatta e i grissini non sono riusciti e sono rimasti molli e pesanti mi potresti spiegare se quel tipo di lievito è da considerare come lievito secco??? Scusami se la domanda ti può sembrare banale ma come anticipato sono un neofita!!! Ti ringrazio anticipatamente per la tua risposta e per il tuo bellissimo blog. Ciao e a presto.

    • Io uso solo quello in polvere (deidratato) e funziona bene. Certe marche richiedono di riattivarlo sciogliendolo in acqua calda. Come quantita’, se ne usa un terzo di quello fresco (lo indico in quasi tutte le ricette) – Vittorio

  • Caro Vittorio, volevo ringraziarti per il tuo blog che è per me, fonte di ispirazione. Da quanto ho scoperto le tue videoricette sono riuscita ad ampliare le varietà di pane. Finalmente, dopo 6 anni che facevo sempre lo stesso! Ti ho menzionato con piacere nel mio blog per fare un po di passaparola, perchè lo meritate, tu e i tuoi meravigliosi bimbi.
    Ahh, ieri ho provato i grissini e sono riusciti al primo colpo anche quelli con il sesamo. Grande Vittorio, se non ci fossi bisognerebbe inventarti … come la Nutella!

  • mara

    Ciao Vittorio,
    da quando un’amica mi ha indirizzata al tuo blog faccio pane almeno una volta alla settimana e grazie ai tuoi consigli ho ottenuto solo successi.
    Oggi ho provato la ricetta della ciabatta semplice e veloce .
    Invece che usare solo farina 00 ho usato 300 gr di farina Kamut e 200 di 00.
    Fantastica!!!
    Non ho idea di come caricare la foto… ma credimi, davvero bella da vedere e buona da mangiare
    🙂

    Grazie ancora!

  • Mariella

    Ciao Vittorio, anche io ho provato a fare la ciabatta superveloce e devo ammettere che mi è venuta abbastanza bene. Non mi soddisfa molto il gusto (sa troppo di lievito!) e la consistenza e “decisa” mentre, dal video, mi pare di capire che la tua sia molto più morbida. Io ho usato il lievito di birra in panetto da 25 gr. va bene o ce n’è un tipo migliore? Per il forno ho utilizzato quello a elettrico nella funzione “pizza e focacce”, faccio bene oppure è meglio la funzione che distribuisce il calore uniformemente in tutto il forno? Grazie per la risposta che mi darai e, comunque, le mie focacce sono sparite perchè buone in ogni caso!

    • Prova quella a lunga lievitazione che usa pochissimo lievito. Per il forno, non conoscendolo e’ difficile suggerire, ma io farei la funzione sotto-sopra – Vittorio

  • saretta

    Ciao Vittorio,

    ho fatto la ciabatta veloce nel mio forno a gas; ho deciso di seguire fedelmente le tue istruzioni evitando di metterci del mio come spesso sono tentata a fare e il risultatoè stato fantastico! cottura perfetta anche dentro ache se con una bella coloritura sotto e un po’ più pallido sopra, un profumo eccezionale e …. due ciabatte da ieri pomeriggio sono già finite ( io e le mie bimbe di 2 e 5 anni!).
    Sull’onda dell’entusiasmo oggi ho fatto le stesse ciabatte, ma usando in parte una farina di Kamut che avevo lì da troppo tempo e con 5′ in più di cottura ho avuto un risultato decisamente discreto: è rimasto solo più umido, ma direi che è una proprietà della farina di kamut ( correggimi se sbaglio ). Consiglio: secondo te, a prolungare ancora la cottura di alcuni minuti, si sarebbero asciugate meglio all’interno o rischiavo solo di avere una crosta troppo cotta e l’interno uguale?

    Grazie a presto
    Viva il pane fatto in casa S.

    • Puoi prolungare la cottura e/o alla fine spegnere il forno, sollevare la ciabatta dal fondo mettendola sul bordo della teglia, socchiudere la porta e lasciarla raffreddare cosi’ – Vittorio

  • Eli

    Ciao Vittorio,
    Grazie per le tue ricette sono fantastiche !!
    Ieri ho provato a fare la ciabatta veloce ed era davvero OTTIMA !!

    E’ incredibile che seguendo le tue indicazioni si possa ottenere in casa un pane o una focaccia cosi eccezionali…, molto spesso migliori — almeno qui in USA — di quelli di alcuni professionisti !

    Per quanto mi riguarda, vivendo all’estero ma anch’io ligure e legata ai sapori della nostra cucina vale il detto: FARE DI NECESSITA’ VIRTU’ e grazie alle tue ricette adesso questo e’ possibile…

    Complimenti !!

    http://www.flickr.com/photos/elisue/7160832128/in/photostream

    • > Grazie. Hanno un aspetto bellissimo!!! – Vittorio

  • marco

    Ciao Vittorio! Ho appena sfornato la prima ciabatta ‘veloce’. Beh, come dici tu, ‘spettacolo!!!’
    Mi permetto di mandarti le foto : https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10150896632554682.424181.666044681&type=3&l=c79334a585
    Un saluto, Marco

  • tommy

    Ciao Vittorio! mi unisco al coro di tutti quelli che ti fanno i complimenti per questo utilissimo sito e che come me condividono la passione per le cose fatte in casa.
    In particoare mi sto cimentando nella ciabatta semplice ed ho una domanda per te. Ho pravato la ricetta nella versione veloce (quella che richiede una lievitazione di poche ore), ho seguito alla lettera la ricetta e devo dire che il risultato è più che accettabile a meno di un particolare…la mollica. Il pane lievita, la parte interna è ben forellata alla vista ma rimiane comunque compatta e leggermente pesante al tatto, in pratica non ha la caratteristica morbidezza della mollica propria della ciabatta. Hai qualche suggerimento per “ammorbidire” e “alleggerire” l’interno delle mie ciabatte?
    Grazie ancora e un saluto.
    Tommaso

    • > Hai usato il pentolino in modo che la crosta rimanga umida all’inizio e permetta al calore di penetrare?
      prova a farla asciugare nel forno alla fine sollevata dalla lama, con il forno spento e la porta socchiusa.
      Oppure prova a fare quella a lievitazione lenta

  • tino morelli

    Ciao Vittorio, sai per caso come si ottiene il pane Toscano? (con o senza sale…)
    Seconda domanda. Cosa ne pensi della farina “macinata a pietra” e perchè si dovrebbe usare ?

    Tino Morelli

  • Buon giorno dalla Spagna!
    Una Blogger spagnola “bake the world” ha proposto questta ricetta “Ciabatta italiana” per fare, e io ho deciso di preparare la tua ricetta.
    Grazie mille!
    Mercedes.

  • Marisa Morganti

    PREGO….!!!!!!! traduccion en españooool…….

  • lailamila

    Ciao Vittorio, ho provato  a fare due volte la ciabatta : la prima mi è riuscita molto bene, la seconda mi è riuscita con la mollica un pò più umida ,in che cosa posso avere sbagliato ?Grazie mille ciao

    • @lailamila stesse dosi stessi ingredienti? hai messo il pentolino d’acqua nel forno?

  • AndreaChiavacci

    Salve!! ho appena provato questa ricetta e nella sua semplicità é davvero perfetta! complimento per il blog, comincerò a farne altre e ti faró sapere!

  • mimmi50

    ciao Vittorio rieccomi. Ho fatto la focaccia è venuta bellissima ma è l
    eggermente umida nell’interno. da cosa può dipendere??? grazie

    • @mimmi50 Forno troppo caldo o non l’hai cotta abbastanza o devi aprire la porta del forno dopo i primi 5 minuti e poi ogni qualche minuto per fare uscire il vapore
      – Vittorio

  • lorenzocerri

    Primo tentativo perfettamente riuscito (http://aduteca.adunanza.net/@api/deki/files/1175/=IMG-20121202-WA0001.jpg?size=thumbhttp://aduteca.adunanza.net/@api/deki/files/1174/=20121202_125647.jpg) grazie ai tuoi consigli. l’unica cosa è che la caiabatta è rimasta un pelo morbida rispetto a quelle acquistate dal “panivendolo”. Il fattore forno può essere importante?

  • lorenzocerri

    Primo tentativo perfettamente riuscito grazie ai tuoi preziosi consigli (http://aduteca.adunanza.net/@api/deki/files/1175/=IMG-20121202-WA0001.jpg?size=webview e http://aduteca.adunanza.net/@api/deki/files/1175/=IMG-20121202-WA0001.jpg?size=webviewhttp://aduteca.adunanza.net/@api/deki/files/1174/=20121202_125647.jpg) l’unico neo è che il pane non è croccantissimo. Troppa umidità nel formo? In ogni caso grazie mille per le dritte. Le tue ricette sono uniche in tutto il web.

  • lorenzocerri

    Primo tentativo perfettamente riuscito grazie ai tuoi preziosi consigli (http://aduteca.adunanza.net/@api/deki/files/1175/=IMG-20121202-WA0001.jpg?size=webview http://aduteca.adunanza.net/@api/deki/files/1174/=20121202_125647.jpg) l’unico neo è che il pane non è croccantissimo. Troppa umidità nel formo? In ogni caso grazie mille per le dritte. Le tue ricette sono uniche in tutto il web.

  • lorenzocerri

    Primo tentativo perfettamente riuscito grazie ai tuoi preziosi consigli (http://aduteca.adunanza.net/@api/deki/files/1175/=IMG-20121202-WA0001.jpg?size=webviewhttp://aduteca.adunanza.net/@api/deki/files/1174/=20121202_125647.jpg) l’unico neo è che il pane non è croccantissimo. Troppa umidità nel formo? In ogni caso grazie mille per le dritte. Le tue ricette sono uniche in tutto il web.

  • PrimoeRobertaDiSalvo

    Grazie per questa fantastica ricetta faccio il pane tutti i giorni nel mio ristorante ciao!!!!!!!!Ristorante Il gambero Olbia Primo e Roby.

    • @PrimoeRobertaDiSalvo Ottimo. Se passo da Olbia ti vengo a trovare

  • 3kids

    Caro Vittorio,
    ho fatto la ciabatta oggi per la prima volta ed è venuta eccezionale, tant’è che sta finendo e non si è ancora raffreddata del tutto!!! Io al posto della farina per polenta (che non avevo) ho usato dei semi di sesamo che l’hanno resa ancora più profumata e gustosa.  Grazie per questo blog meraviglioso che permette anche a chi, come me, credeva di essere un’imbranata in cucina di creare e sfornare delizia dopo delizia! 
    Greetings from Venice (quella vera eh! 😉 )
    Federica

  • AngelaGuardascione

    e se volessi saltare il passaggio della pellicola?cioe’ metto la farina sulla carta forno,rovescio l’impasto  e metto la farina di polenta sopra?

  • nodaris66

    Ciao Vittorio,
     
    grande successo anche la ciabatta!!! I miei figli non potevano credere l’avessi fatta io! Ho deciso di scriverti per ringraziarti per le tue splendide ricette; oltre ha questa ho gia’ provato quella del pane all’olio e delle biove, anche queste riuscite benissimo. Vivendo anch’io in America (New Jersey), e’ bello poter mangiare una volta ogni tanto un pane come si deve.
    Ciao
     
    Stefano

    • @nodaris66 Bene! mi fa proprio piacere!!

    • @nodaris66 bene! Mi fa molto piacere!! Se poi inviti a mangiare qualche Americano vedrai che successo!! 🙂

  • MarcoZabaZambetti

    Ciao Vittorio,
    proprio non ce la faccio a rovesciare la pasta dalla pellicola alla teglia, faccio sempre casino.
    Ho provato a rovesciare direttamente la pasta sulla teglia infarinata di polenta, poi ho infarinato la pasta con la farina bianca (con il setaccio) e poi gli ho dato la forma allungata.
    Non è uscita male ma l’alveatura non è come la tua…
    Consigli da darmi?

    • @MarcoZabaZambetti prova ad usare un 30% di farina manitoba …l’impasto dovrebbe risultare un po piu asciutto e consistente (piu maneggevole) e se ti trovi male con la pellicola prova con una salvietta da cucina.Poi vedrai che provando e riprovando ci prendi la mano e lo fai anche con la farina normale.

      • MarcoZabaZambetti

        @vivalafocaccia  
        Grandeeee! Non ti ho ascoltato al 100% (la manitoba costa come l’oro :D) però ho provato ad usare un 50% di farina  00 e un 50% di farina 0 (eurospin 69 cent=KG). E’ uscita una favola, mi han fatto tutti i complimenti.
        Per girarla ho escogitato un piano… Ho usato la pellicola come fai tu, poi però ho messo la farina di polenta direttamente sulla pasta, ci ho appoggiato la carta forno, ho preso in mano carta e pellicola e l’ho girato con successo!! Grande Vittorio, proverò anche altre tue ricette, ormai son due settimane che non compro il pane, di sti tempi…. Grazie grazie!

        • @MarcoZabaZambetti Bravo !!! Ottima idea!! tipo frittata!!! Sicuramente ancora piu semplice.

        • FrancescoI

          @MarcoZabaZambetti  @vivalafocaccia
           Marco,
          prova 100% farina “0” TRE MULINI per pizze di Eurospin,costa poco ed è la migliore che ho trovato in commercio.
          Ciao
          FrancescoI

  • Massimo

    Ciao Vittorio, questa ricetta e’ davvero eccezzionale. Dopo vari tentativi
    con la macchina del pane con risultato negativo, ho provato la tua
    ricetta semplice ed è stato un successo. Addirittura ci ho fatto anche la
    pizza.
    Ti ringrazio ,continuero’a seguire le tue ricette Ciao.

  • Ciao sei il più bravoooo!!!!!sono di genova anch’io!!!

  • URSULArec

    ciao Vittorio, grazie per le tue ricette. Volevo fare questo pane, ma nel forno a legna, come faccio per infornarlo, vista la morbidezza della pasta? grazie….

  • vincenzo

    ciao ho rifatto per l’ennesima volta la ciabatta ma stavolta mi è venuta troppo cotta fuori e cruda dentro, c’entra il fatto che l’ho lasciata levitare troppo? (Tutto il pomeriggio) io non credo
    le altre volte era favolosa non capisco cosa sia successo
    cmq grazie per i consigli

    • > Se e’ venuta sempre bene, allora direi che e’ la lievitazione
      – Vittorio

  • dilettta

    se volessi fare delle ciabattine piccole? sono ormai tre mesi che non compro più il pane grazie alle tue ricette. Grazie.

  • Elena

    Grazie mille!! Fatta stasera e sono molto soddisfatta!! Avevo già “intercettato” nel web la ricetta della ciabatta veloce veloce, ma seguendo i tuoi suggerimenti sicuramente il risultato e’ stato migliore!! Grazie mille e al prossimo mio esperimento…. Ormai sono lanciatissima!! 🙂

  • Elena

    Grazie mille per la ricetta ed i consigli…!! Avevo già “intercettato” la ricetta della ciabatta veloce veloce nel web, ma seguendo i tuoi consigli e’ riuscita decisamente meglio!! Grazie ancora… E alla prossima… 😉 spero di riuscire altrettanto bene anche con ricette un po’ più complicate… Ci provo dai!! 🙂

  • Serena

    Ciao Vittorio!!!
    Ti devo veramente ringraziare!!! Le tue ricette sono fantastiche e i tuoi consigli e spiegazioni ancora di più!!!
    Questo pane ciabatta è buonississimissimo!!!Grazie!!!

  • Francesca

    Ciao, oggi ho fatto la ciabatta per la prima volta…la prima lievitazione è andatata bene dopo 90 minuti è cresciuta tantissimo…purtoppo in forno no…ho usato una farina tipo oo, lievito di birra a cubetti, miele e sale…forno cottura statica sopra e sotto..cosa posso aver sbagliato?

    Ciao Francesca

    • > O la pria lievitazione era troppo lunga o hai usato una farina troppo debole. Tagliala con un 30% di Manitoba
      – Vittorio

  • Francesca

    Grazie Vittorio, infatti ho usato la farina del supermercato tipo oo grano tenero..la lievitazione è durata 90min come avevi detto tu..riproverò grazie

    Francesca

  • cristiana

    Ehi Vittorio….si sta freddando nel forno…che dire?!?
    L’aspetto è meraviglioso e spero di ritrovare la consistenza di una ciabatta vera, sono in Liguria da un paio di anni e di pane così non se ne vede in giro….di focaccia tanta ma di pane buono macchè! 😉

    • > Com’e’ venuta?
      – Vittorio

      • cristiana

        > Scusa il ritardo, ho visto solo adesso il commento, perchè sto per rifarla!!! E’ stata un successo e qui la richiedono a gran voce. Invece devo dire che non mi ha entusiasmato il pane a lunga lievitazione nella pentola…ma non mi preoccuperei fossi in te, sicuramente ho sbagliato qualcosa io, non te :))))) vado a ciabattare, a presto

  • emanuele

    che spettacolooooo!
    mi è venuta benissimo e che figurone con i commensali.
    sono contento di averti scoperto.
    grazie Vittorio!
    emanuele.

  • Fabiola

    Ciao Vittorio!
    Ho applicato l´altro giorno questa ricetta fedelmente ( avevo anche commentato il video su youtube riguardo all´uso della polenta sulla teglia) ma non ero pienamente soddisfatta della consistenza del pane…allora ho modificato un pochino.
    La farina usata é 30% ´0´ e il resto farina ´00´, ho aggiunto un cucchiaino di olio d´oliva, ho raddoppiato i tempi di lievitazione ( 4 ore) e non ho usato la farina di polenta ma ho semplicemente spolverizzato la teglia con della farina bianca… per il resto ho seguito i tuoi preziosi consigli…e il risultato questa volta mi é sembrato quasi perfetto! Vorrei caricare la foto della mia ciabattona…appena ho un pó di tempo te la mostro!
    Grazie mille comunque!

    • Grazie a te dei tuoi consigli in base alla tua esperienza!! 🙂

  • Amir

    Vittorio tu sei un grande!
    Le tue video ricette sono fantastiche le ho seguite tutte e mi vengono alla perfezione!!!
    Sei il mio idolo =)
    Si vede che ci metti passione e volontà nei tuoi video!
    Continua cosi ;D

  • Gabriella

    Ciao Vittorio, ti ho scoperto per caso ed ho già provato a fare le baguette e questa ciabatta semplice e veloce. Fantastica!!! Io ho usato 500 gr di farina 0 e poi non avendo farina da polenta da mettere sul fondo, ho usato un po’ di farina di grano saraceno e dei grissini sbriciolati. Il risultato è stato fantastico, la ciabatta è buonissima, croccante e morbida. In Italia io ho da poco aperto un blog di ricette di cucina, e oggetti fatti in casa. Vorrei mettere questa mia ciabatta facendo riferimento al tuo blog. Sei veramente molto simpatico e le video ricette sono spiegate molto bene. Il mio blog non è al livello del tuo. Complimenti.

    • > Grazie per i complimenti. Metti pure sul blog con un link al mio e fammi sapere che lo ricambio
      – Vittorio

    • Gabriella

      > Ciao Vittorio, grazie di tutto, ho già postato la ricetta e il tuo link. Il mio blog è http://polveredipensieri.myblog.it/ un piccolo blog appena nato. Io poi non so nulla di programmi, ecc… quindi tutto ciò che faccio e arrangiarmi via internet, ho solo sempre usato il pc per le solite cose: mail, ricerche via internet, word, ecc… Quello che tratto nel blog è quello che ho sempre fatto ovvero cucinare, inventare piccoli componimenti per tutte le occasioni oppure semplicemente recuperare gli oggetti in casa. Molte volte gli amici mi chiedevano come fare delle cose e così adesso è nato il mio blog. Spero potrai trovare qualche ricetta che fa per te e poi fammi sapere. Ciao alla prossima

  • marta

    Premetto che non ho la pretesa di insegnare niente a nessuno (tanto meno a Vittorio) voglio spiegare come ho risolto io il problema della temperatura in fase di lievitazione visto che il mio forno, con la sola luce accesa, arriva max a 22° e senza usare tutte le volte la camera di lievitazione.Mi sono fatta preparare da mio marito un cavo elettrico con una spina ad una estremità ed un porta-lampada dall’altra in cui metto una lampadina di quelle tradizionali a 40w che lascio accesa nel forno e la temperatura arriva a 30/32°. Inoltre, questo interessa ancora meno in questo blog, , poichè io in casa faccio anche lo yogurt, con la stessa lampadina, messa nel fornetto che è molto più piccolo del forno grande, porto la temperatura a 40° con il vantaggio, oltre a quello di non usare yogurtiera, anche quello di farne tre litri alla volta.
    Scusate se ho divagato
    Marta

    • Vittorio

      > OTTIMA idea. Grazie per averla condivisa!!!

    • Antonella

      Ricetta formidabile, grazie Vittorio! Ho fatto doppia dose, con 400gr di farina di farro e 350 di farina 00. per il resto ho seguito le indicazioni passo passo! Buonissima!

      • Fiorella

        io ho messo sul termosifone e viene una bombaaaaaaaaaaaa aumenta di brutto 😀

    • massimo

      grande ideaa!!!! ho lo stesso problema e farò anche io cosi;-)

  • maurizio

    grazie per quello che fai ! ho fatto la ciabatta veloce e’ venuta benissimo l’ho portata sul lavoro e le mie colleghe se la sono divorata (p.s. non avevo mai fatto nulla in cucina eppure seguendo i tuoi consigli ci sono riuscito) ciao maury da genova

  • Adriana Di Giuseppe

    Grande Vittorio, la mia ciabatta è venuta una favola…grazie sei veramente sensazionale con i tuoi insegnamenti semplici chiari e veloci, ho fatto anche i cornetti brioche, che dire……… ma che ci fai con quelli delle pasticcerie….grazie grazie……
    Senti ma una ricettina su biscotti da insuppare nel latte ????
    Ciao adriana

  • marina corsi

    ciao vittorio ho fatto spesso la tua ricetta e mi e venuta sempre benissimo, le ultime due nn tanto ho fatto sempre lo stesso nn capisco perché, io comunque uso un lievito madre fatto circa due anni fa dalla mia vicina con mele e miele!!! quante ore deve lievitare secondo te e la farina normale 00 va bene ? grazie dei tuoi preziosi consigli!!!!!

    • dipende da tanti fattori.. forza del lievito temperatura…quello che puoi fare è aspettare che l’impasto sia un po piu che raddoppiato….cosi calcoli il tempo in base alle condizioni che hai usato…e cioè il tuo lievito le tue dosi e la temperatura.

  • raffaellactis

    Grazie VIttorio! Con la tua ricetta abbiamo creato la nostra prima pagnotta. E … quasi buona la prima! Alla vista era perfetta. Solo l’ interno era un po’ umido, i buchi piccolini e la digestione … un poco appesantita. Prossima volta proveremo a togliere prima il pentolino con l’acqua e a lasciarla qualche minuto in piu’. La pasta era raddoppiata di volume dunque non credo il problema potesse essere li. Qualche suggerimento? Diidere in due l’impasto e creare due filoncini piu’ piccoli da far cuocere paralleli sulla stessa teglia potrebbe aiutare? Cari e riconoscenti saluti. Raffaella
    https://plus.google.com/photos/110295189316403082501/albums/5879402858565590017

  • lucia

    Ciao Vittorio, ho provato la tua fantastica ricetta, è venuta benissimo!!! Grazie per tutte le tue ricette
    Cosa ne pensi?
    http://incucinaconlucy.blogspot.it/2011/07/pane-ciabatta-veloce.html

  • disqus_ulqxLsgtPt

    Ciao Vittorio, seguo il tuo sito e la pagina fb da un pò, sei bravissimo….. ps ed invdio la tua graaaaande cucina 🙂 ……. Voglio fare la tua favolosa ciabatta, Se preparo l’impasto la sera prima e la cucino la mattina dopo, va bene lo stesso?

    Grazie mille

    Rossana

    • vivalafocaccia

      prova…ma mettila a lievitare in frigo (in un punto non freddissimo) cosi rallenta la lievitazione…se lievita bene viene ancora piu buona.

  • Anna

    Fatta oggi per la prima volta. Ho seguito le istruzioni alla lettera ed è venuta benissimo…solo un pochino pochino umida all’interno, ma forse l’ho tolta dal forno troppo presto per paura che bruciasse, alla prossima correggo il tiro…Grazie!

    • vivalafocaccia

      Con la pratica ti verra’ meglio
      – Vittorio

  • Marco

    Ciao Vittorio, siamo Marco ed Eleonora,
    fan delle focacce, e del pane fatto in casa. Da molto ormai alla ricerca di siti e video su internet che spiegassero in maniera chiara ed esauriente, mi sono imbattuto su viva la focaccia…sei il migliore! Seguirti è diventata una piacevole abitudine, i tuoi video sono sintetici e allo stesso tempo completi, osservando le tue tecniche anch’io sono finalmente riuscito a panificare…ragazzi che soddisfazione!
    La cosa bella è che ho capito il concetto base dell’impasto che tu di volta in volta crei, quindi trovandomi spesso con farine diverse dalle tue, ho dovuto cambiare le dosi al fine di ottenere le giuste consistenze per i vari tipi di prodotti.
    Chiudo ringraziandoti davvero di cuore per questo tuo lavoro che regali a tutti noi è alla passione che riesci a trasmetterci con la tua simpatia.
    La mia compagna Eleonora, si è innamorata dei tuoi figli, simpaticissimi e dolcissimi, i loro video sono i suoi preferiti.

    Ti allego le foto delle mie prime “prove”.

    Saluti dall’Italia

    • vivalafocaccia

      Grazie per i complimenti!!!

  • sergio

    salve vittorio riguardo gli ingredienti se uso della farina integrale i procedimenti sono gli stessi??

    • vivalafocaccia

      piu’ o meno ma crescera’ meno e le bolle saranno piu’ piccole perche’ le impurita’ della farina spezzano la gabbia del glutine. Comunque non farla al 100% metti tipo 40% di integrale e 60 di farina bianca
      – Vittorio

  • nereu

    Ciao Vittorio. Siamo Elisiane e Nereu, brasiliani da Santa Maria nel Rio Grande do Sul (vicino ad Argentina e Uruguai). Abbiamo fatto la ciabatta che è venuto molto buona. Però (c’è sempre un però) rimane atacatta nella carta da forno ed anche senza la carta rimane atacatta nel tegame(?), nonostante la farina da polenta. Perchè???
    Grazie, saluti e complimenti
    (Scusa per l’italiano)

    • vivalafocaccia

      Strano… Forse la farina troppo debole o il forno troppo caldo sotto?

  • Emanuele

    Grande Vittorio! Vorrei fare la ricetta, ma purtroppo tra 2 ore non posso infornare…se la lascio lievitare tutto il pomeriggio può rovinarsi qualcosa? oppure dovrei mettere meno lievito? Aiutooooooo….con affetto emanuele

    • vivalafocaccia

      Prova a mettere la meta del lievito oppure fai l’impasto normale e la metti in frigo sopra i 4 gradi che lieviti ma piu lentamente.Se lievita troppo poi implode.Il problema è che non so darti tempistiche esatte ..dovrai vedere a occhio quando arriva al raddoppio.

      • Emanuele

        Grazie mille…che velocità nella risposta!!

  • carlo del bo

    Sono Anna Isotton da Genova,grazie della ricetta,per essere la prima volta e’ andata bene.Saluti Anna

    • vivalafocaccia

      Benissimo!!! che bella!!! Grazie della foto!!

  • Monika Boldori

    Ciao Vittorio ho visto questo video, e volevo fare questo di pane mi piace che è croccante, ma la farina 00 deve essere manitoba o va benissimo una 00 normale?

    • vivalafocaccia

      Va bene la 00 normale.

  • Monika Boldori

    Ciao Vittorio ho visto questo video, e volevo fare questo di pane mi piace che è croccante, ma la farina 00 deve essere manitoba o va benissimo una 00 normale?

  • Monika Boldori

    appena finito di cuocere…Grazie Vittorio per le tue videoricette!!! sono fantastiche continuero’ a seguirti e mi cimenterò sempre in qualcosa di nuovo. Che dici?? Per essere la mia prima volta del pane tipo ciabatta, come ti sembra?

    • vivalafocaccia

      Spettacolo!! …la prima volta …è la fortuna del principiante! 🙂 Bravissima!!!

      • Monika Boldori

        grazieeeee!!! 🙂

  • Elisabetta

    metto sempre in pratica le tue ricette, ottime!!!!!!! ma una ricetta veloce e semplice per fare dei biscotti integrali? spero presto! grazie mille

    • vivalafocaccia

      La metto in lista…. avete un sacco di bei suggerimenti.

  • Jonnychannel

    ciao Vittorio,non possiedo la farina di polenta con cosa posso sostituirla?

    • vivalafocaccia

      farina o niente

      • Jonnychannel

        ok grazie

  • peggyjo

    Caro Vittorio sono anni che cerco di fare il pane ma solo con te ci sono finalmente riuscita:ti ringrazio per la soddisfazione che mi hai regalato:fare il pane è qualcosa di più che cucinare, è come creare un essere che prende vita dalle tue mani che impastano acqua e farina! ti mando le foto della mia creazione e sono sicura che non coprerò più il pane per sil solo piacere di farlo e ogni volta t’indirizzerò una preghiera di ringraziamento- che Dio ti benedica tu e tutta la tua famigliola!!!nonna simonetta

    • peggyjo

      scusa ma ho dimenticato d’inserire le foto:eccole qua

      • vivalafocaccia

        Bellissima!!

  • Lorenzo

    Ciao Vittorio ho provato a fare la ciabatta….ma è stato un fallimento….a parte che anche se cotta profuma ancora da acido e poi sembra più una grande piadina marrone che una vera ciabatta. L’interno invece è di gomma……. Cosa posso aver sbagliato? Grazie

  • Alessandro

    Dopo quanto tempo indicativamente va tolto il pentolino dal forno?

    • vivalafocaccia

      di solito io lo tengo fino a meta cottura.

  • lucia

    Ciao Vittorio una cortesia vorrei sapere quando sulle confezioni di farina sia 00 che 0 non esiste la scritta w230 w400 come posso capire che è la farina giusta? Di solito c’è la descrizione delle proteine 8% 12%. Ti ringrazio sarà un aiuto per tutti.

  • Diega

    Ciao Vittorio volevo chiederti se la ciabatta è possibile prepararla con la farina di grano duro,tu che dici va bene lo stesso x favore fammi sapere al più presto ciao e grazie x la risposta !!

    • vivalafocaccia

      Verra un po diversa e probabilmente l’impasto richiederà più acqua pero si può fare. Mandaci delle foto!

      • Diega

        ciao Vittorio Ho fatto il pane,è venuto buonissimo con le tue istruzioni,ho fatto anche le foto ma non riesco ad inserirle nel programma stai tranquillo prima o poi le inseriro’ ciao a presto !!

  • Alessandro

    Quanto tempo è necessario lasciarlo nel forno ad asciugare? Comunque grandissima ricetta! Questo è il mio secondo tentativo dopo un primo non proprio perfetto! http://img201.imageshack.us/img201/6/z91s.jpg

    • vivalafocaccia

      Dipende. 30-60 minuti? Devi provare. COmplimenti per il risultato!!!

  • Francesca

    Ciao Vittorio, grazie!!!
    Con la tua ricetta ho fatto per la prima volta il pane, dopo averlo provato ottenendo subito un buon risultato, ho voluto variare mettendo metà farina 00 e metà semola rimacinata di grano duro. Il risultato è stupefacente…ho seguito tutto alla lettera, fantastiche le tue video ricette “dettagliate” ed il modo semplice con cui le proponi….sei un “grande”!!!!
    Ti allego delle foto perché il forno è un elegante set fotografico.
    A presto!
    Francescamochi

    • Francesca

      La foto era sparita.

    • vivalafocaccia

      Non la vedo ancora… strano…in ogni caso mandala via mail a vivalafocaccia@gmail.com che sono curioso.

      • Francesca

        Inviata! 😉

  • Fiorella

    fatta ancora oggi ma sempre+buona, Vittorio grazie sei davvero speciale. si anch’io attendo 1 ricettina per i biscotti 😉
    ciao Fiorella.

  • Giorgio

    Ciao Vittorio, oggi mi sono cimentato con la “mia prima ciabatta”……uno spettacolo!!….unico neo mi è rimasta un poco umida all’interno anche se completamente cotta…..le prossime proverò a lasciarle qualche minuto in più nel forno. Saluti

  • marisa becchetti

    mery70
    ciao fatta oggi troppo buonaaa

  • sandra le padelle fan fracasso

    Ciao Vittorio ho seguito i tuoi consigli e come sempre è uscito un pane meraviglioso anche se ho cambiato le farine. Ti lascio link dove naturalmente ti ho menzionato. Grazie per tutto. http://lepadellefanfracasso.blogspot.it/2013/11/pane-ciabatta-veloce-con-farina.html

    • vivalafocaccia

      Sei bravissima!!!

  • Diana Simonetti

    Ciao Vittorio, questo è il mio primo esperimento, mi sembra proprio “uno spettacolo di ciabatta”. Grazie a te tutto sembra più facile ! Buona serata.

    • vivalafocaccia

      Davvero bella!!!
      – Vittorio

  • giuditta

    Vedo che cuoci col forno elettrico,cambia qualcosa col forno a gas?

    • vivalafocaccia

      Il forno a gas tende a generare piu’ umidita’. Togli il pentolino dell’acqua prima e fallo asciugare di piu’ alla fine con il forno a perto, la pagnotta sollevata e il fuoco spento
      – Vittorio

  • Fiorella

    non so quante volte l’ho fatta ed è stato senpre un grande successo,grazie mille. se volessi farla e surgelarla è possibile? e quando si tira fuori è buona come fresca? bisogna metterla nel forno? a volte non ho tempo di prepararla e volevo tenerne 1 di riserva. grazie tante. una è nel forno ora 😉

    • vivalafocaccia

      Non l’ho mai surgelata ma puoi provare …con altre produzioni di solito basta tirarle fuori dal frigo e passarle qualche minuto nel forno .Dovessi farlo io pero la congelerei già tagliata.

      • Fiorella

        grazie mille ci provo con 1 pezzetto piccolo e poi ti dirò. hai mai pensato di fare 1 libro con le tue ricette? io sarei la prima a comprarlo ahahahaha sei troppo bravoooooooooooo

        • vivalafocaccia

          Si, lo sto scrivendo
          – Vittorio

  • Federico Costantini

    Ecco come è mi è venuta la ciabatta, purtroppo quando l’ho rovesciata sulla teglia non sono stato in grado di ricompattarla perché si era totalmente appiccicata alla carta forno, ma il sapore è ottimo 🙂

  • Galatea

    Ciao Vittorio, qualche settimana fa sono entrata per caso in questo blog e non riesco più ad uscirne 😀 grazie per aver condiviso la tua conoscenza, ho provato questa ricetta e per essere stata la prima volta sono molto soddisfatta. L’ho condivisa nel mio blog, parlando di te, spero tanto che ti faccia piacere.
    http://www.pausacaffeblog.it/wp/2014/01/pane-ciabatta-veloce.html

    • vivalafocaccia

      Bellissima. Complimenti E balle pagina sul tuo blog. Grazie per il link che ricambiero’

      Ciao
      Vittorio

  • Laura

    Ciao Vittorio, ti ho scoperto da pochi giorni.
    Ho provato la focaccia e la ciabatta “semplice e veloce”. Spettacolo!
    Sono genovese, ma mi sono trasferita in Veneto da due anni e dato che per me la focaccia è una “droga” (e qui non ci sono “pusher” all’altezza), mi hai risolto un problema mica da ridere!!
    Grazie!
    Ti mando la foto della ciabatta. La focaccia non ha fatto in tempo a farsi immortalare……sparita in due secondi netti! Buonissima.
    Grande Vittorio! Grande Zena!
    Ciao
    Laura da Marostica (ex Foce) : )

  • Dario

    Ciao Vittorio, ho provato la ricetta, quasi perfetta. L’unica cosa è che viene un po’ troppo “gommosa”, devo tenere meno il pentolino in forno?

    • vivalafocaccia

      Si …e quando è cotta alzala leggermente o appoggiala alla parete del forno spegni il forno, lascia la porta un po aperta e falla raffreddare con il forno.

  • Dario

    Se volessi fare delle ciabatte/panino con questo impasto? quando dovrei dividerlo? Prima o dopo la lievitazione?

  • www.cucinaamoremio.com

    Non riesco a capire se il mio commento ti è arrivato!!!!!

  • Filomena Coppeta

    grazie vittorio ho provato la ciabatta mi e’ venuta benissimo col tuo aiuto
    grazie ancora filly

  • Carla

    Ciabatta perfettamente riuscita grazieeeeee piano piano sto provando a fare tutte le tue ricette ciao

  • Carla

    Ciabatta perfettamente riuscita grazieeeeee piano piano sto provando a fare tutte le tue ricette ciao

    • vivalafocaccia

      Sono contento!!!!
      – Vittorio

  • Giulio

    Ciao Vittorio,
    oggi ho provato la “Ciabatta veloce”. Ho solo fatto una dose 300 di 00 e 200 di manitoba, ho messo leggermente più acqua (380) e infine ho lasciato lievitare 3 ore (ero fuori e non potevo tornare a casa)
    Questo è il risultato:

    • vivalafocaccia

      Mamma mia che spettacolo! l’impasto ha retto e hai una alveolata spettacolare!!

      • Giulio

        E’ anche buonissima!
        Certo che senza tutte le tue dritte non ci sarei mai riuscito!
        Grazie ancora!
        Giulio

    • vivalafocaccia

      Mamma mia che spettacolo! l’impasto ha retto e hai una alveolata spettacolare!!

  • Giulio

    Ciao Vittorio, ti mando altre 3 foto della “ciabatta veloce”.
    Ahimè stavolta ho sbagliato le dosi, ho messo troppa acqua, (ho sbagliato a misurarla!), poi basandomi sul video ho aggiunto farina ed ottenuto una pasta di consistenza simile alla tua;
    L’ho fatta lievitare un po’ di più, ma alla fine sono riuscito a recuperare questa “ciabatta”
    non è la tua ricetta, ma la base è quella!
    Grazie ancora di tutti gli aiuti che ci dai!
    Giulio

    • vivalafocaccia

      Mi sembra venuta bene, dai!! Riprova pesando l’acqua questa volta e magari con una farina un po’ piu’ forte
      Vittorio

      • Giulio

        L’acqua l’avevo pesata… ma l’avevo pesata male! 😛
        Il gusto però è ottimo!
        Grazie ancora!
        Giulio

  • Giulio

    Ciao Vittorio, ti mando altre 3 foto della “ciabatta veloce”.
    Ahimè stavolta ho sbagliato le dosi, ho messo troppa acqua, (ho sbagliato a misurarla!), poi basandomi sul video ho aggiunto farina ed ottenuto una pasta di consistenza simile alla tua;
    L’ho fatta lievitare un po’ di più, ma alla fine sono riuscito a recuperare questa “ciabatta”
    non è la tua ricetta, ma la base è quella!
    Grazie ancora di tutti gli aiuti che ci dai!
    Giulio

  • Giulio

    Ciao Vittorio, sono ancora Giulio di Pietra. Vorrei solo segnalarti che mi sono accorto che nel video dici 18 gr di lievito, mentre nella pagina scrivi 12gr.
    Qual’è la dose migliore?
    E’ un 50% in più e credo possa fare un po’ di differenza!
    Grazie
    Giulio.

    • vivalafocaccia

      Grazie della segnalazione. Usane 12g – Vittorio

  • Giulio

    Ciao Vittorio, sono ancora Giulio di Pietra. Vorrei solo segnalarti che mi sono accorto che nel video dici 18 gr di lievito, mentre nella pagina scrivi 12gr.
    Qual’è la dose migliore?
    E’ un 50% in più e credo possa fare un po’ di differenza!
    Grazie
    Giulio.

  • imy

    bellissima e buonissima.. grazie per la ricetta

  • Andrea

    Ciao Vittorio,
    Posso aggiungere le olive nere in questo impasto?
    Grazie anticipatamente!

    Andrea

    • Andrea

      La mia è venuta perfetta a primo colpo!

      Questo è il link di alcune mie ricette http://andreasveggyfood.tumblr.com/
      Visto che il tuo blog mi ha aiutata a realizzarne alcune di queste, se sei interessato a qualche piatto, sarò felice di darti le mie di ricette!

      Spero tu possa rispondere alla domanda nel commento precedente, riguardo alle olive nell’impasto di questa ciabatta.

      Grazie!

      Andrea.

    • vivalafocaccia

      Senz’altro
      – Vittorio

  • Francesca

    Se volessi fare un a levatura con bolle più grandi cosa devo fare????

    • Francesca

      Scusa un alveatura, quindi fare un pane con una mollica più asciutta e leggera, ma con una crosta croccante!!

  • vallese

    ciao vittorio, complimenti per tutto 🙂

    da qualche tempo mi sto cimentando anch’io all’arte della panificazione e dei lieviti, e mi appassiona sempre più …

    volevo chiederti … a me piace molto la farina di semola rimacinata, e vorrei ottenere anche con questa bella bestiolina da domare dei bei alveoli nonostante la resistenza che eserciti tale sfarinato. di solito tendo ad impastare al 70% con semole che abbiano almeno il 12% di proteine. In quanto a lieviti a volte faccio il poolish con semola al 100% di idratazione e fermentazioni di circa 5-6 ore, invece con la biga sempre con la semola 8-9 ore di fermentazione con il 50% di idratazione visto l’alto assorbimento della farina, e magari diminuisco il lievito rispetto all’1% del metodo base (però alla fine sento un odore acetico, non so se sia passata di lievitazione o è normale). Dopo l’impasto faccio riposare per 20 minuti, dopodiche metto sul tavolo della semola e ci metto su l’impasto e ci faccio una serie di pieghe a 3, staglio e faccio le formature e le metto direttamente in leccarda a farle lievitare, però alla fine della cottura il pane sembra bello croccante, ma poi tende ad ammorbidirsi, e durante la lievitazione tende anche a stiracchiarsi (penso per via della forte idratazione). Pane buono nella prima mezza giornata, ma poi sembra quasi seccarsi, la mollica sgretolarsi (non sempre), ma cmq un pò asciutto). Da qui allora ho provato a miscelare un da un 25-40% di farina bianca, sembra migliore, ma il problema ancora sussiste un pò. Da premettere che tengo un forno a gas con cottura solo dal basso o solo dall’alto (dall’alto non a gas ma con resistenza elettrica). Di solito metto il forno a quasi 200° (185°-200°) e lo faccio cuocere per almeno 20 minuti in modo che cuocia sia sotto e che si stabilizzi anche un pò la struttura superiore (anche se ancora un pò morbido), dopodichè spengo il forno e accendo sopra per altri 10-15 minuti il tempo che si colori la superficie, poi spengo e lo faccio riposare in forno nella stessa teglia per almeno 30 minuti con lo sportello aperto. In precedenza ho provato con il pentolino dell’acqua, però mi sembrava che si mantenesse troppo morbido, quasi come se restasse crudo. Spero di ricevere qualche aiuto, sia sulla preparazione che sul metodo di cottura. Grazie 🙂

    • vivalafocaccia

      Con il pentolino d’acqua ritardi la formazione della crosta e migliori la cottura dentro …se a meta cottura levi il pentolino dovresti poi ottenere il risultato desiderato andando avanti con la cottura con il vantaggio che avendo ritardato la formazione della crosta l’umidità interna ha avuto più tempo per fuori uscire e non uscirà dopo . prova e fammi sapere…( con la semola non ho provato recentemente ma il concetto è lo stesso)

  • vallese

    ciao vittorio, complimenti per tutto 🙂

    da qualche tempo mi sto cimentando anch’io all’arte della panificazione e dei lieviti, e mi appassiona sempre più …

    volevo chiederti … a me piace molto la farina di semola rimacinata, e vorrei ottenere anche con questa bella bestiolina da domare dei bei alveoli nonostante la resistenza che eserciti tale sfarinato. di solito tendo ad impastare al 70% con semole che abbiano almeno il 12% di proteine. In quanto a lieviti a volte faccio il poolish con semola al 100% di idratazione e fermentazioni di circa 5-6 ore, invece con la biga sempre con la semola 8-9 ore di fermentazione con il 50% di idratazione visto l’alto assorbimento della farina, e magari diminuisco il lievito rispetto all’1% del metodo base (però alla fine sento un odore acetico, non so se sia passata di lievitazione o è normale). Dopo l’impasto faccio riposare per 20 minuti, dopodiche metto sul tavolo della semola e ci metto su l’impasto e ci faccio una serie di pieghe a 3, staglio e faccio le formature e le metto direttamente in leccarda a farle lievitare, però alla fine della cottura il pane sembra bello croccante, ma poi tende ad ammorbidirsi, e durante la lievitazione tende anche a stiracchiarsi (penso per via della forte idratazione). Pane buono nella prima mezza giornata, ma poi sembra quasi seccarsi, la mollica sgretolarsi (non sempre), ma cmq un pò asciutto). Da qui allora ho provato a miscelare un da un 25-40% di farina bianca, sembra migliore, ma il problema ancora sussiste un pò. Da premettere che tengo un forno a gas con cottura solo dal basso o solo dall’alto (dall’alto non a gas ma con resistenza elettrica). Di solito metto il forno a quasi 200° (185°-200°) e lo faccio cuocere per almeno 20 minuti in modo che cuocia sia sotto e che si stabilizzi anche un pò la struttura superiore (anche se ancora un pò morbido), dopodichè spengo il forno e accendo sopra per altri 10-15 minuti il tempo che si colori la superficie, poi spengo e lo faccio riposare in forno nella stessa teglia per almeno 30 minuti con lo sportello aperto. In precedenza ho provato con il pentolino dell’acqua, però mi sembrava che si mantenesse troppo morbido, quasi come se restasse crudo. Spero di ricevere qualche aiuto, sia sulla preparazione che sul metodo di cottura. Grazie 🙂

  • luisa dal friuli italia

    ho provato a fare questa ciabatta,tu hai scritto farina”00″ senza specificare la forza.il mugniaio mi ha dato una farina di grano tenero tipo2,macinato a pietra e farina di forza manitoba w260-280 proteine 13-14%assorbimento acqua 60-65%

    può andar bene secondo te? ti metto la foto di come è venuta la ciabatta.ciao sei super!!!

    • vivalafocaccia

      Il risultato è uno spettacolo! vuol dire che va bene così. 🙂

  • luisa dal friuli italia

    ho provato a fare questa ciabatta,tu hai scritto farina”00″ senza specificare la forza.il mugniaio mi ha dato una farina di grano tenero tipo2,macinato a pietra e farina di forza manitoba w260-280 proteine 13-14%assorbimento acqua 60-65%

    può andar bene secondo te? ti metto la foto di come è venuta la ciabatta.ciao sei super!!!

    • vivalafocaccia

      Il risultato è uno spettacolo! vuol dire che va bene così. 🙂

  • Gian Paolo

    Ciao Vittorio!
    Ho una domanda: la fase della pellicola sul tagliere di legno, è necessaria? Si potrebbe versare l’impasto lievitato direttamente nella teglia da infornare, dopo aver sparso la farina di mais sotto, e poi passarci sopra la farina? Il rovesciamento è una fase abbastanza delicata che può rischiare di compromettere tutto il lavoro; oppure puoi consigliare delle tecniche migliori in alternativa al rovesciamento a mano?

    • vivalafocaccia

      E’ il meccanismo piu’ semplice che conosco per rovesciarla. Il rovesciare serve e redistribuire le bolle d’aria. Prova pure a metterlo direttamente sulla teglia e fammi sapere come viene
      – Vittorio

  • Gian Paolo

    Ciao Vittorio!
    Ho una domanda: la fase della pellicola sul tagliere di legno, è necessaria? Si potrebbe versare l’impasto lievitato direttamente nella teglia da infornare, dopo aver sparso la farina di mais sotto, e poi passarci sopra la farina? Il rovesciamento è una fase abbastanza delicata che può rischiare di compromettere tutto il lavoro; oppure puoi consigliare delle tecniche migliori in alternativa al rovesciamento a mano?

  • Gian Paolo

    Ciao Vittorio! Come abbiamo parlato domenica scorsa (riportato qui sotto, non perché ma il sistema del computer non mi permette di rispondere a quella discussione), ecco che ho provato a fare la ciabatta qui descritta senza rovesciamento, ossia versando l’impasto direttamente sulla teglia senza passare per la fase sulla pellicola e successivo rovesciamento. Direi che è ok, sia come aspetto (croccante fuori e morbido dentro) sia come sapore; l’unica cosa diversa è che la parte inferiore è venuta sì croccante ma con aspetto “bucherellato”, ma non ne altera il sapore; non riesco però a caricare le foto, il sistema non me lo permette e non so il perché, altrimenti l’avrei fatta vedere volentieri.

    • vivalafocaccia

      Buono a sapersi!! Grazie per avermi tenuto aggiornato
      – Vittorio

      2014-06-03 8:11 GMT-07:00 Disqus :

      • Gian Paolo

        Ora ci riprovo ad inserire queste foto, nella terza foto è raffigurato l’aspetto “bucherellato” di cui ho parlato prima. Ci tenevo a farlo vedere, vediamo se ora il sistema mi permette l’inserimento…

        • Gian Paolo

          Mi sa che c’è stato un problema tecnico col sistema, non riesco proprio a familiarizzarci… vedo 6 foto, quella “bucherellata” è l’ultima in basso.

  • Filippo Pardini

    Vittorio, abito in Brasile e ho trovato il tuo sito da pochi giorni. Subito mi hanno entusiasmato le tue ricette e la prima che ho fatto è proprio questa. La ricetta ë risultata perfetta e il risultato è stato una ciabatta perfetta e molto buona. Auguri e grazie. Filippo Pardini

    • vivalafocaccia

      Sono proprio contento!!!!
      – Vittorio

      2014-08-12 15:14 GMT-07:00 Disqus :

  • Ieza bel

    Questa la faccio di sicuro, mio marito adora la ciabatta e gli zoccoletti, per me è buona appena cotta, sennò e quasi immangiabile

    • vivalafocaccia

      Facci sapere come ti viene! 🙂

      2014-09-02 8:10 GMT-07:00 Disqus :

  • Roberto

    Ciao Vittorio, da pochi giorni ho scoperto Viva la focaccia, ho provato diverse volte la ricetta della focaccia, mi viene buona, l’interno è ottimo, sapore ottimo, ma la crosta dura, il mio forno arriva a circa 230 gradi ho messo il pentolino di acqua e gli ho dato 30 minuti di cottura. Mi puoi dare un consiglio?

    • vivalafocaccia

      30 minuti sono un’eternità per la focaccia.
      15-16 al massimo

      Se hai il grill, puoi accenderlo per gli timo due minuti di cottura per fargli prendere colore.
      Togli il pentolino dopo solo un paio di minuti

      Vittorio

      Sent from my mobile device, please forgive errors

      • Roberto

        Grazie ora faccio le prove poi ti comunico il risultato. ciao

  • Laura

    Ciao. Ho provato a fare la ciabatta. Crosta croccante ma cruda all’interno nonostante l ‘umidita del pentolino e dello spruzzino per l acqua. Cosa è successo? Grazie

    • vivalafocaccia

      Cucila piu’ a lungo. Se ti cuoce troppo fuori, cucila a forno meno caldo. prova anche a togliere il pentolino prima
      – Vittorio

  • Erika Scilipoti

    Buonissima ciabatta!! Grazie mille per la ricetta 🙂

    • vivalafocaccia

      Grazie a te per le foto e complimenti.

  • Erika Scilipoti

    Ecco le foto 🙂

  • LUANA

    Vittorio dopo tanti anni ho ri-fatto la tua ciabatta,ora metto pure la foto sulla pagina facebook, un bacio a te e a tutta la tua famiglia,bravi e talentuosi in tutto,cucina,musica ecc ecc ciaoooo

    • vivalafocaccia

      Brava!! Prova con un farina un po’ piu’ forte e vedrai che ti viene ancora meglio
      – Vittorio

    • Luana Luca

      eccola…anni fa l’avevo fatta pure ,ora la pubblico pure sulla pagina tua su fb ciaaaaooo!!!

  • Liliana

    Non mi sono data per vinta e, cambiando tipo di farina e lievito, ho rifatto la ciabatta e …. spettacolo!!

    • vivalafocaccia

      Grande!! Soddisfazione per te e per me!
      – Vittorio

  • Vito Amendolara

    Volendo usare la farina integrale, devo mischiarla con la bianca? in che proporzione? Gli altri ingredienti devo variarli?
    Grazie

    • vivalafocaccia

      Metti un 30% di integrale. Comunque ne risentirà l’alveolatura perché la crusca nella farina rompe la gabbia del glutine
      Vittorio

      Sent from my mobile device, please forgive errors

      • Vito Amendolara

        30% integrale e il resto 00 o manitoba? Mi consigli una ricetta con la farina integrale e mollica alveolata? Con la farina di farro viene meglio?

        • vivalafocaccia

          Il resto, puoi provare con Manitoba ma forse e’ sprecata. usa una farina 0 di media forza 11-12%.
          La farro non la conosco
          – Vittorio

          Vivalafocaccia.com, il blog con le Video Ricette facili per fare il pane in casa
          Clicca “Mi Piace”, “tweet”, “+” o seguici sul blog:

  • stefanet

    Ciao Vittorio,

    sono intenzionato a provare questa ricetta, ma facendo un mix di farine:

    manitoba w300 circa (290g ?)

    grano duro 12% proteine (140g ?)

    farina 00 10 % proteine (70g ?)

    ma non so in quale proporzione, quelle che ho messo possono andare bene?

    E se volessi usare il lievito naturale al 100% di idratazione, quanto ne dovrei mettere per sostituire i 18g di lievito di birra? Ho trovato una proporzione su internet di 1 a 16, quindi servirebbero 290g circa di lievito madre.

    Ultima domanda, come posso eliminare quella punta di acido del lievito madre?

    Grazie

    Stefano

  • Melissa

    Ciao Vittorio, ciao a tutti,
    questa è la prima volta che faccio una ciabatta e seguendo la tua video ricetta mi è venuta abbastanza bene…il risultato è stato davvero soddisfacente e sono rimasta molto contenta. Il mio prossimo esperimento sarà con i panini da hot dog.
    Ancora grazie e a presto.
    Melissa

    • vivalafocaccia

      Mi sembra ottima. Brava!!

  • san

    Ciao vittorio, se non ho la farina di polenta, cosa posso mettere? buone feste

    • vivalafocaccia

      Farina normale, non è’ l’ideale perché la farina di polenta crea un leggero spessore che aiuta a cuocere sotto e migliora il gusto -Vittorio

      Sent from my mobile device, please forgive errors

      • san

        non ho capito che farina devo mettere sotto?

        • vivalafocaccia

          Di polenta. Se non c’è l’hai la farina bianca

          Sent from my mobile device, please forgive errors

  • san

    Ciao Vittorio, oggi ho provato a farla. è buona ma, ho messo 12 g di sale ma non aveva sapore. http://it.tinypic.com/r/2w7ekgm/8

    • vivalafocaccia

      Puoi aggiungere un po di sale o nell’impasto o sopra.

      • san

        grazie. Nelle tue ricette di pane con farina bianca, posso sostituirla con farina integrale?

  • Monica

    Ciao Vittorio, è da un po’ che ti seguo… Oggi ho provato a fare la ciabatta ma quando l’ho sfornata dentro non era cotta e non ha nemmeno lievitato… Ho fatto passo passo la ricetta e non riesco a capire dove posso aver sbagliato! Forse il lievito? Perché ho usato il lievito madre secco… Ma non saprei! Grazie Monica

  • Tamara Bizzotto

    Io ho fatto la ciabatta ed è andato tutto bene fino al momento di sfornarla.dopo 15 minuti la crosta si è tutta rammolita .come mai

    • vivalafocaccia

      Ha cotto troppo velocemente la parte esterna e l’umidità che era rimasta dentro si è poi trasferita alla crosta.Hai mica usato il forno in modalità ventilata?
      Comunque ci sono varie soluzioni
      -cuocerla a temperatura leggermente più bassa e per un tempo più lungo.
      Togliere il pentolino d’acqua un po dopo per ritardare la formazione della crosta.
      A fine cottura lasciala raffreddare sulla griglia del forno ormai spento con la porta leggermente aperta per fare uscire il vapore finche non si è raffreddata insieme al forno.
      Facci sapere!

      • Tamara Bizzotto

        Io ho cotto il pane nella teglia del forno e ho tirato fuori il pentolino dell’acqua dopo 15 minuti .Alla fine ho messo il pane come hai detto tu con il forno spento e con la porta aperta ed è in quella fase che la crosta si è rammolita .Il forno era statico .Aiutami a trovare una soluzione .Sei MITICO.

        • vivalafocaccia

          Prova a cuocere per 20 minuti a 210 gradi poi togli il pentolino e aumenti la temperatura a 220-230 per altri 20 minuti circa (controllalo) ..e poi fai sempre l’operazione finale per farlo asciugare bene. Bisogna fare un po di prove….ogni forno ha il suo carattere. 😉

  • Oscar Nastro

    Ecco la mia

  • Me

    Ciao Vittorio! Ti abbiamo scoperto da poco e questo è il nostro primo “esperimento” con la panificazione… Cosa ne dici?
    Grazie per le tue ricette, sei simpaticissimo!!! 🙂
    Chiara e Dario.

    • vivalafocaccia

      Che bella alveolatura! Buona alla prima! 🙂 spettacolo!

  • Oscar Nastro

    Farina di Kamut

    • vivalafocaccia

      Spettacolo ..bellissima crosta…dentro sembra morbida ma con una alveolatura più stretta.

      • Oscar Nastro

        Si, in effetti ne ho fatto un’altra con farina di semola ed è venuta più alveolata.

  • Lorenzo

    Ciao Vittorio!
    Innanzitutto i dovuti complimenti per il tuo blog di cui sono un affezionatissimo lettore!

    Vorrei farti un paio di domande a proposito di questa ricetta..
    Ho seguito la preparazione alla lettera, cotto il tutto a 220° in forno elettrico statico per 35 minuti togliendo il pentolino d’acqua dopo 20 minuti circa. L’aspetto e la crosta sono venuti uno spettacolo, il problema è l’interno: l’alveolatura è poco inferiore alla tua, ma soprattutto è rimasto molto umido e pesante, con un po’ di “puzza” di lievito (uso quello di birra in cubetti). Come posso fare per farlo asciugare meglio dentro?

    Un’altra domanda: come mai si usa la farina 00 invece della manitoba, che a quanto so è più indicata per pane e focacce?

    Grazie!

    • vivalafocaccia

      Togli il pentolino prima.

      Forse il pane non era ben lievitato.

      La Manitoba e’ indicata per lievitazioni lunghe dove c’è bisogno di più forza per reggere la lievitazione.
      Guardati i video nella sezione tecniche e consigli sulla lievitazione e sul segreto dell’alveolatura del pane
      Vittorio

      Sent from my mobile device, please forgive errors

  • giovanni

    Fatto oggi,ricetta semplice e veloce…come dive Vittorio..spettacolo

    • vivalafocaccia

      Ottimo!!!
      – Vittorio

  • Antonella Dell’Olio

    fantastica ricetta…pane gustosissimo…non la cambio per nessun’altra…grazie vittorio

    • vivalafocaccia

      Prego!

  • Fabio Perini

    Grazie di cuore; la tua ricetta è semplice ma molto efficace e soprattutto gustosa. Oggi ho usato Manitoba al 100%. Domani proverò con 50% di Manitoba e 50 di semola rimacinata. Ci aggiorneremo.

    • vivalafocaccia

      Tutta manitoba e’ un po’ troppo
      – Vittorio

      Vivalafocaccia.com, il blog con le Video Ricette facili per fare il pane in casa
      Clicca “Mi Piace”, “tweet”, “+” o seguici sul blog:

      • Fabio Perini

        Caro e bravissimo Vittorio, perchè usare il 100% di Manitoba è controindicato? Quali difetti comporta? Grazie anticipatamente per la tua risposta.

        • vivalafocaccia

          Potrebbe essere troppo forte e creare una gabbia del glutine troppo forte che non permette all’anidride carbonica prodotta durante le lievitazione di espendersi e creare delle belle bolle grosse. Specialmente per una lievitazione veloce

          Vittorio

          • Fabio Perini

            Pensavo, erroneamente, che più forte fosse stata la farina e più sarebbe aumentata la possibilità di trattenere l’ anidride carbonica. Evidentemente non è così. Proverò a miscelare la Manitoba ( America-Spadoni) al 50% con semola rimacinata oppure con una farina debole.

  • Clarissa

    GRAZIE VITTORIO!!!
    Dopo mille tentativi non riusciti ho trovato il tuo sito, con delle indazioni semplici e chiare, e ha funzionato! Chiaro, la mia Ciabatta non è venuta come la tua. Ma è venuta bene, non sapeva di lievito, era cotta anche all’interno. GRAZIE!!!!!

    • vivalafocaccia

      ottimo!! Prego! 🙂

  • Max Gi

    Ciao Vittorio, Ti seguo e mi guardo le tue chiare ricette, sono un genovese trasferito nelle Filippine. Un mese orsono, ho acquistato un forno di mattoni refrattari ed ho provato questa ricetta, tutto bene sino alla cottura. Ho messo pentolino, poi tolto dopo 20 minuti, ma non ha formato la crosta ed è rimasto biancastro. In assoluto la prima volta che mi sono messo a provare a fare il pane, i mie ragazzi l hanno messo nel tostapane e sbranato comunque. Passo, passo, piano, piano, arriveremo a tutto.
    Grazie per la dedizione che mostri e trasmetti.
    Ciao Max da Boracay, philippines

    • vivalafocaccia

      hai modo di controllare la temperatura del forno? se cuoci la pizza non è un problema basta che sia al massimo ma se fai il pane devi riuscire a gestire la temperatura e un termometro è abbastanza utile. Facci sapere come progredisci!

  • Marina Tambuscio

    Ciao Vittorio/Angelo,
    vi lancio un may day!!! Sono la solita ca@@ona!!!
    Avevo preso bene la mano per la ciabatta ma no, ho voluto provare il lievito secco… però il lievito secco è LIEVITO MADRE SECCO e io ho messo la stessa quantità indicata nella vostra ricetta… QUI NON LIEVITA NIENTE, nemmeno se prendo la pompetta della bicicletta 🙁
    Cosa devo fare? Lascio lì, prima o poi lieviterà o butto via tutto?
    Grazie in anticipo per la risposta, buon proseguimento, marina

    • vivalafocaccia

      Tutto quello che sappiamo sul livito naturale secco e’ qui: http://vivalafocaccia.com/wp-content/2016/04/DSC_0164-1024×680.jpg

      non ti disperare. Fai tante prove

      2016-04-23 5:55 GMT-07:00 Disqus :

      • Marina Tambuscio

        Ok, grazie! Adesso sono cinque ore esatte che “lievita”… mi sembra che ci siamo quasi, ha quasi raddoppiato il suo “stato” iniziale!
        La lascio ancora un’oretta e poi cuocio, come esce esce, ahahahah
        Ciao, grazie, marina

        • vivalafocaccia

          Se è raddoppiata di volume sei a posto. Inforna.

          Sent from my mobile device, please forgive errors

          • Marina Tambuscio

            OK!!!! Grazie (y) <3

  • Max

    Mi sono cimentato con la ciabatta da buon amante del pane…farina forte e 36 ore di maturazione in frigo…sono orgoglioso del risultato.Degnissimo accompagnamento per delle fantastiche fiorentine di marchigiana. Grande Vittorio!!!

    • vivalafocaccia

      E grande te!!!

  • Raffaella

    Per essere il primo tentativo, non è niente male!!!
    la prossima volta gli do 5/10 min di cottura in più!!!
    Come sempre vivalafocaccia.com è una GARANZIA!!!!
    GRAZIE!!!!

    https://uploads.disquscdn.com/images/1ac2ba025502f6d209474928ac8f89ce59d0b64f759b16f537bf79ec4a972e6a.jpg

    • vivalafocaccia

      Complimenti!

Search
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in comments
Search in excerpt
Filter by Custom Post Type