Cerca su VivaLaFocaccia
Search
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in comments
Search in excerpt
Filter by Custom Post Type
Pane Artigianale Fatto in Casa in 5 Minuti

Condividi con i tuoi amici:

Oppure puoi copiare e condividere questo url

Ingredienti

Se usate il lievito di Birra
680 g Acqua a 35° C
910 g Farina 0 11-12% di proteine (W240-W300)
25 g Lievito di Birra (o 10 grammi di lievito disidratato)
20 g di Sale
Se usate il Li.Co.Li 100% idratazione
400 g LiCoLi al massimo della lievitazione
480 g Acqua a 35 g
710 g Farina 0 11-12% di proteine (W200-W320)
20 g Sale

Aggiungi ai preferiti

Devi effettuare il login oppure registrarti per aggiungere un segnalibro

Pane Artigianale Fatto in Casa in 5 Minuti

Ingredienti

  • Se usate il lievito di Birra

  • Se usate il Li.Co.Li 100% idratazione

Istruzioni

Si, avete letto bene, in 5 minuti al giorno!!! Ed il pane e’ una bomba!!!

Tratto dal libro “The New Artisan Bread in Five Minutes a Day“, questo pane non richiede impastatrice o lavorazione complicata. Si mettono insieme gli ingredienti mischiandoli per 30 secondi, si lascia lievitare per un paio di ore, poi si mette in frigo per almeno un giorno ma fino anche a 7 giorni a 5c.

Ogni volta che si vuole fare una pagnotta, si tira fuori 3-4 etti di pasta da frigo, si forma una palla, la si fa lievitare 40 minuti. Poi  inforno a 240 c per 40 minuti ed il gioco e’ fatto. Da non crederci!!! Semplicissimo e con risultato sorprendente. Si chiama il pane semplice in5 minuti al giorno perché il tempo effettivo di lavorazione e’ meno di 5 minuti. Il resto e’ lievitazione e cottura.

Avevo già provato in passato queste ricette cosiddette “no knead”, cioè senza impasto, le trovate cliccando qui. Queste ricette si basano sullo sviluppare la gabbia del glutine non manipolando e ripiegando la pasta durante l’impasto e la formatura del pane, bensì nel tempo. Infatti, le proteine contenute nella farina si trasformano in glutine se lasciate riposare per lungo tempo in frigo.

Inoltre col passare dei giorni, la pasta sviluppa un sapore sempre più intenso.

Potete usare questo stesso impasto per fare la pizza, cliccate qui per la video ricetta completa.

Ecco la video ricetta dettagliata

Video Ricetta Pane Semplice in 5 minuti

Ed ecco il video della cottura del pane il secondo giorno. Ancora un risultato strepitoso e gusto ancora più ricco

Passaggi

1
Fatto

Sciogliete il lievito nell'acqua

2
Fatto

Pane5Minuti 39.03

    Aggiungete la farina

3
Fatto

Pane5Minuti 39.41

Aggiungete il sale.

4
Fatto

Pane5Minuti 40.26

Mescolate per 30-40 secondi fino ad ottenere un impasto grezzo e piuttosto soffice

5
Fatto

Pane5Minuti 40.51

Coprite e lasciate lievitare 2 ore circa fino al raddoppio del volume

6
Fatto

Mettete in frigo per almeno un giorno

7
Fatto

Pane5Minuti 41.52

Il giorno in cui cuocete, tirate fuori la pasta dal frigo

Infarinatevi le Mani e la superficie della pasta

8
Fatto

Pane5Minuti 42.30

Tagliate un pezzo di pasta da 300-400 g e mettete la pasta rimanente nuovamente in frigo

9
Fatto

Pane5Minuti 43.14

Avvolgetela la pasta su se stessa come si vede nel video, senza stringerla troppo

10
Fatto

Pane5Minuti 43.45

Spolverizzatela di farina e mettetela a lievitare su una teglia ricoperta di carta forno. Se avete la pietra refrattaria, mettete la pagnotta a lievitare sulla pala di legno precedentemente spolverizzate bene di farina in modo che non si attacchi.

11
Fatto

Pane5Minuti 40.26

Coprite e fate lievitare 40 minuti

12
Fatto

Scaldate il forno a 240 c

13
Fatto

Pane5Minuti 45.37

Fate dei tagli con una lama affilata per permettere al pane di espandersi in cottura

14
Fatto

Mettete una teglia per l'acqua nel forno

15
Fatto

Pane5Minuti 45.55

Infornate la teglia o fate scivolare la pagnotta sulla pietra refrattaria

16
Fatto

Pane5Minuti 46.23

Versate l'acqua bollente nella teglia per l'acqua nel forno per aumentare l'umidità. Questo e' un passaggio fondamentale per la buona cottura del pane perché fa' si' che la superficie del pane rimanga umida e non si formi subito la crosta. in questo modo il pane può' svilupparsi bene ed il calore può penetrare in profondità

17
Fatto

Cuocete per 40 minuti.

Se il pane non cuoce bene, potete cuocere per gli ultimi 10 minuti, o 10 minuti aggiuntivi se serve, con la porta socchiusa per farlo asciugare bene

18
Fatto

Lasciate raffreddare prima di tagliarlo

Con la pasta che vi e' rimasta in frigo, fate il pane nei giorni successivi, fino a che avete pasta.

Alla prossima video ricetta!

VivaLaFocaccia

Vittorio e Angelo sono i creatori e curatori di VivaLaFocaccia.com, il blog con le video ricette semplici per fare il pane in casa. Nato a Genova e cresciuto nel panificio di famiglia, con i suoi video tutorial Vittorio insegna i trucchi del mestiere a tutti gli appassionati e appassionate di arte bianca per fare il pane in casa come quello dei migliori panifici Italiani.

Recensioni Ricetta

Valutazione Media
(5)
Recensioni Totali: 5
VivaLaFocaccia

Ciao.
Credo di aver seguito i passi, ma quando riprendo la pasta dal frigo per formare le pagnotte da cuocere risultano ancora troppo liquide quasi impossibile toccare per formarle.
Grazie

Elen7224

Siete i migliori!!! Le ricette sono perfette.

VivaLaFocaccia

Spettacolo.

VivaLaFocaccia

Spettacolo!

VivaLaFocaccia

Spettacolo!

precedente
Ricetta Tarte Tatin
prossima
Pane Ciabatta Senza Glutine
  • maria mattea pinto

    quanto si può tenere l’impasto in frigorifero?

    • vivalafocaccia

      e’ sscitto sopra. 7 giorni ma il frigo deve essere a 5 c

  • salvatore

    Ciao Vittorio,Si puo fare anche con la farina integrale?????

    • vivalafocaccia

      non ancora provato ma se si può sicuramente bisogna fare qualche procedura diversa per aiutare la lievitazione.Altrimenti puoi provare con un 20% di integrale e una farina piu forte per bilanciare.

      • salvatore

        Grazie proverò……..

  • graziella marcon

    Vittorio MITICO!!
    L’uovo di colombo?? grazie
    Graz

  • Fiorella

    scusa ma non lo metti proprio in basso sulla prima riga diciamo, la teglia nel forno ma sulla seconda vero?

    • vivalafocaccia

      Una più in basso del centro. Il forno di Vittorio inganna perché è gigante.

      • Fiorella

        grazie mille.

  • Meraviglioso!!! 🙂

    • Laura Lana

      D’accordo! Ho provato oggi e questo è il risultato. Potrei usare il forno ventilato ?
      Di solito abbasso di 20º C quanto indicato sulla ricetta e calcolo meno tempo di cottura. Grazie!

      • vivalafocaccia

        Ottimo. Si abbassa

        • Laura

          Oggi ho provato a fare il Pane senza impasto, usando LI.CO.LI. anziché il lievito di birra. Non sono riuscita a scaricare la tabella delle conversioni che mi hai consigliato e ne ho trovata un’altra nel sito foodiesplace.com che mi sembra valida. Ho fatto metà dose, quindi con 200 gr. LI.CO.LI., stasera metterò l’impasto in frigo e poi ti saprò dire. Grazie sempre per i tuoi validissimi consigli!!

          • vivalafocaccia

            Nel nuovo sito stiamo studiando il modo di rendere le tabelle più accessibili da tutti i dispositivi.

  • Mary

    Spettacolo!!!!!!
    Grande Vittorio

    • vivalafocaccia

      Grazie

  • Fabrizio Caffarelli

    Ciao Vittorio, vedo che tu hai una versione “new” del libro. La mia vecchia mi dà delle quantità diverse da quanto in tuo elenco. Vorrei sapere se le hai modificate tu dopo aver fatto delle prove o se la versione new del libro le mette diverse. Quelle del mio libro sono farina 6.5 cup = 812 gr, acqua 3 cup = 711 gr, quindi un impasto all’88% mentre il tuo è al 75.% Già questa è una bella differenza. Poi ci sono differenze minori su lievito e sale. Fammi sapere, grazie. Fabrizio

    • vivalafocaccia

      Ho usato le originali
      – Vitorio

      2016-06-01 7:29 GMT-07:00 Disqus :

  • vilma castelli

    grazie

  • Sara

    Fatto! È venuto benissimo! Però dato che hai detto mille volte che non dobbiamo improvvisare…indovina un pò??? Ho improvvisatoooooo! Ma come potevo non usare il mio bel lievito naturale…la creatura cresce e ha bisogno di sentirsi parte della famiglia così ho provato! E devo dire che ha fatto il suo dovere..pane in 5 minuti! Ho mantenuto la ricetta originale sostituendo il lievito di birra con gr 240 di lievito naturale e dimuendo di gr 120 l’acqua. Stessa quantitá di farina e stessi tempi di lievitazione. Ti allego le foto. Scusa ma non ho resistito..però adesso la rifaccio con il lievito di birra per confrontare i due impasti. Ciao e grazie.

    • vivalafocaccia

      E va beh ma hai improvvisato con cognizione di causa!! Bellissimo!

  • lucia

    Solo perché sei preciso di natura…..nella ricetta hai scritto 35 g ….ti sei americanizzato ….35°C!!!

    • vivalafocaccia

      Grazie! Corretto!

  • nadia

    Una domanda…: se invece del LiCoLi, uso Lievito Madre essicato, mi riesce lo stesso un pane così bello e croccante??!! Buona giornata!!!

  • Alessandro Storace

    e ora lasci anche qualche secondo di back stage nel video… sei forte 🙂

  • Giusi Longo

    ciao vittorio sono giusi vorrei chiederti quale dose devo utilizzare per il lievito madre secco che consiglia 30gr per kilo e se potresti consigliarmi come utilizzare le farine dei grani antichi siciliani come timilia,russello,maiorca o kamut per questa splendida ricetta, vorrei sapere se sono in vendita le teglie che avevi fatto vedere tempo f
    a grazie per tutto

    • vivalafocaccia

      E’ scritto sopra nella ricetta. Quei grani non li conosco
      – Vittorio

  • Giusi Longo

    scusa sono ancora io vorrei chiederti se pensi che possa utilizzare il malto orzo nella ricetta e se si se quello in polvere o liquido tieni presente che io utilizzo lievito madre secco di kamut grazieeee

    • vivalafocaccia

      non lo so. prova
      – Vittorio

  • Laura Lana

    Questo il pane che ho fatto con la tua ricetta. Ho aggiunto qualche minuto perché il fondo era chiaro. Che contro indicazioni ci sono ad usare il forno ventilato? Io di solito calcolo 20º C in meno ed anche il tempo di cottura è minore. Buonissimo e grazie per le tue bellissime ricette! Ho dimenticato di allegare la foto ??

    • vivalafocaccia

      Nessuna controindicazione. Abbassi la temperatura come hai detto tu.
      – Vittorio

  • Chelotti Rosangela

    Ciao Vittorio….
    Guarda il pane che ho fatto…Sono dal Brasile . Qui non sta farina 00. Ho fatto com la farina que se trova qui.
    A grazzie per tutto.

    • vivalafocaccia

      Bravissima!! Spettacolo! In Brasile ridicono è difficile trovare le farine giuste…sei stata bravissima!

  • Bigralace

    Ciao Vittorio, e complimenti per il Blog. Ho provato questa ricetta, utilizzando però una farina leggermente più forte (w270/300) perchè non ho trovato la w200. Mi è uscito un impasto piuttosto morbido e appiccicoso, con il quale è difficile fare una pagnottella. Da cosa può essere dipeso?

    • vivalafocaccia

      Questo e’ un impasto molto appiccicoso. Basta arrototolare la pasta su se stessa per formarla. Il pane è’ venuto male?

      Sent from my mobile device, please forgive errors

      • Bigralace

        No, in realtà il pane era buonissimo: crosta sottile e fragrante, alveolatura discreta. Ma a causa dell’eccessiva appiccicosità non sono riuscito ad avvolgere la pasta su stessa come nel video, quindi l’ho solo adagiata sulla teglia. E la pagnotta non è cresciuta molto, è venuta una specie di ciabatta. Se provassi a prenderla spalmandomi dell’olio sulle mani?

  • Emanuela

    Appena ricevuto la tua mail sono tornata dal lavoro ed eccomi già all’opera la pasta è già duplicata e…adesso devo solo avere pazienza ?Non vedo ‘ora che arrivi domani X provare.Grazie X le tue fantastiche spiegazioni dove anche una principiante come me riesce a fare meraviglie?

    • vivalafocaccia

      La fretta è’ la nemica della panificazione

      Sent from my mobile device, please forgive errors

  • Diletta Fadda

    La stessa ricetta posso applicarla anche al pane integrale? Altro dilemma….come conservare la pasta in frigo per tanti giorni? Di solito faccio l’impasto la sera, lo metto in un Tupperware in frigo e il giorno seguente alle h14.00 metto a lievitare, ma trovo sempre la condensa…..come prolungare la permanenza in frigo senza problemi?

    Grazie per le ottime ricette

    • vivalafocaccia

      Integrale prova. Plastica e quello che uso anche io. Il frigo va a 5c

      Sent from my mobile device, please forgive errors

  • denise manfrin

    Ciao Vittorio
    Sono Denise da Venezia volevo chiederti posso usare la stessa ricetta anche con pasta madre solida idratata al 50 per cento? Quanta pasta madre devo usare?
    Grazie

  • Anna

    Ciao Vittorio il primo esperimento 🙂

    • vivalafocaccia

      Complimenti!!! Buono?

  • Emanuela

    È finalmente il mio pane è pronto ,nn ci siamo per la forma nn si è alzato molto ma Il sapore è squisito!nn mi do per vinta ci riproverò con quello in frigor

    • vivalafocaccia

      Non e’ male. Prova a dargli un paio di pieghe e farlo lievitare di piu’

  • Luca Pellegrinelli

    Ciao Vittorio, credi che congelando le pagnotte possa funzionare?, ovviamente lasciando più tempo per lo scongelamento e successiva lievitazione,
    Grazie per i tuoi video saluti dall’ Australia

    • vivalafocaccia

      si può provare.

  • Alessandra Bassi

    Io lo faccio da anni e sono molto soddisfatta. Ho provato a mettere una parte di farina di semola rimacinata e viene benissimo. Spesso metto anche farina di tipo 2 o integrale e quando lo tolgo dal frigo prima di dargli la forma aggiungo semi di zucca, girasole, papavero e sesamo: squisito.

    • vivalafocaccia

      Grazie! proverò anche io con la semola! -angelo

  • Patricia

    Ciao, sto facendo il tuo pane in 5 minuti. Questo tipo di pane lo facevo cuocendolo nella pentola di ghisa e veniva molto bene. Holasciato l’impasto in frigo per tre giorni, ora sto provando a fare un pane, la palla non è lievitata molto, ho raddoppiato i tempi, anche perché quandolo tiri fuori dal frigo è molto freddo. Quello che ti volevo chiedere è: non è necessario aspettare che l’impasto ritorni a temperatura ambiente prima di calcolare il tempo di lievitatura?
    Grazie, Patricia

    • vivalafocaccia

      Io ho calcolato dal posizionamento sulla pala ma a seconda della temperatura che hai in frigo e della T.A . effettivamente può variare. Un buon metodo è sempre aspettare il raddoppio circa dell’impasto.

  • Stef

    posso dimezzare le quantita’?

    • vivalafocaccia

      Si

      Sent from my mobile device, please forgive errors

    • vivalafocaccia

      Si

      Sent from my mobile device, please forgive errors

  • Mariangela Davi

    Ciao, ho fatto il tuo pane, le prime pagnotte sono venute benissimo tonde con una bella alveolatura, l’ultima però nonostante delle belle bolle era molto appiccicosa ed è rimasta bassina, hai un trucchetto per me?

    • vivalafocaccia

      Penso che abbia lievitato troppo e non abbia più a voto la forza di alzarsi. Prova a segnarti l’altezza dell’impasto. Se si muove tanto in frigo potresti avere la temperatura troppo alta e magari i primi giorni l’impasto tiene mentre gli ultimi non ce la fa.

  • Jasmine Riccardi

    Ciao Vittorio, ieri sera ho fatto dei panini da 45g l’uno con l’impasto che avevo preparato 7 gg fa, (e che cominciava a mostrare segni di cambio di colore :-), su alcuni ho messo i semi di sesamo e negli altri dei pezzetti di noci……. Uno spettacolo. Dopo aver fatto delle palline, li ho messi a lievitare nella teglia dei muffins per quasi 1,5 ore, e li ho cotti per 25′ a 220° (il mio forno è anzianotto) con il pentolino dell’acqua, sono venuti con una crosta molta croccante e morbidi dentro, l’ottimi, l’unico aspetto che non riesco a copiare da te, è il taglio dell’impasto, il mio è troppo morbido e quindi non vengono tagli netti neanche con la lametta. Alla fine ho usato le forbici, così s’impara! Quando capirò come si caricano le foto, te li farò vedere. Grazie di nuovo e a presto.

    • vivalafocaccia

      Ottimo!

  • Lorenzo

    Ciao Vittorio, domanda da un milione di dollari,
    ma se volessi usare una farina più forte (tanto più forte, tipo una w390) che variazioni devo fare su lievito ed idratazione? (aspettando almeno 48 ore di frigo)
    ciao Lorenzo

    • vivalafocaccia

      non saprei.Se usi farina piu’ forte, quando lo tiri fuori, dagli qualche piega e lascialo lievitare di piu’

      • Lorenzo

        Dai, visto che la lievitazione è partita a bomba farò oggi il primo pane dopo 24 ore… Le faremo sapere 😉

        • Lorenzo

          Ho lasciato l’incombenza a mia moglie perché dovevo andare al lavoro,quindi qualsiasi cosa possa essere andata storta è sicuramente colpa sua….. scherzi a parte,il pane non ha spinto molto in alto, gusto,crosta,profumo e alveolatura spettacolari,la mollica è rimasta molto umida….domani proverò io,abbassero’ un po la temperatura e lo farò cuocere 10 minuti in più. Ciao!

          • vivalafocaccia

            Mi sembra ottimo

          • Lorenzo

            Quello di oggi a 48 ore, 1 ora di lievitazione, 1 ora di cottura a 200°C , e data qualche piega, sembrerebbe promettere meglio. …a più tardi la prova del taglio!

          • Lorenzo

            Ci siamo quasi,dovevo solo tenere la temperatura un po piu alta ! Andrò avanti con gli esperimenti! Grazie di tutto come swmpre Vittorio.

          • vivalafocaccia

            Fantastico!!! Piu’ bello del mio!

          • Lorenzo

            esagerato…ora ti posto le foto degli ultimi 2 del primo impasto (dopo 72 ore di lievitazione hanno un profumo indescrivibile) e poi di posto un’altra cosa modificata !

          • Lorenzo

            Eccolo tagliato

          • vivalafocaccia

            Wow. Soddisfazione!!!

          • Lorenzo

            Ecco ti posto la mia modifica poi smetto di fare lo stalker ??? almeno fino alla prima infornata, dalla ricetta ho fatto 2 modifiche, ho messo 15gr di lievito di birra anziché 25 e 565gr di farina integrale (il resto sempre 00 w390).La lievitazione è partita a bomba anche così come dalla foto,stavolta però sono riuscito ad aspettare 2 ore prima di “infrigare” …vediamo cosa succede!. Ciao e grazie!

          • vivalafocaccia

            Fammi sapere.
            Grazie

          • Lorenzo

            Eccolo qua, allora, sono molto soddisfatto del risultato:
            565 di farina integrale (12.1proteine) 345 farina 00 w390, 15 g lievito,20g sale,680 H20, 48 ore in frigo, 1 ora di lievitazione. cottura a 225 C° forno statico, 15minuti con acqua, 25 normale e 10 con la paletta.
            Profumo strepitoso,crosta friabile e croccante, mollica perfetta e leggera.anche i miei figli che l’integrale lo snobbano l’hanno mangiato di gusto. sono veramente soddisfatto….ah…misto con l’integrale è decisamente più maneggevole e meno appicicoso come consistenza.
            ciao e grazie 1000 (appena mi gira provo la focaccia integrale 😉 ).
            Lorenzo

          • Lorenzo

            Ecco

          • vivalafocaccia

            Wow. Impressionante!!

  • AnnaMaria

    Buongiorno Vittorio, seguo da qualche mese Viva la Focaccia, ho provato molte ricette ottenendo sempre ottimi risultati e non potevo non provare il pane in 5 minuti al giorno, e qui ho avuto un piccolo problema, ho messo il forno a 220 ma dopo 10 minuti il pane era gia marrone l ho coperto e continuato la cottura ma al taglio la mollica era secca la consistenza non era il massimo, ho riprovato a 180 ma a 20 minuti si é scurita moltissimo la crosta, come posso ovviare a questo problema? ho pensato fosse il mio forno la causa, ma le altre ricette son venute perfette tanto che son capitolati anche incorruttibili esperti di focacce della serie la ricetta che faccio é la migliore:-) ma quando hanno assaggiato la tua ricetta hanno dovuto dire con finta noncuranza: ok la proveró chiedendomi poi il tuo sito;-).
    una buona giornata e grazie per averci regalato queste meravigliose ricette.
    AnnaMaria

    • vivalafocaccia

      prova a 200 per 10 minuti, poi a 180

  • graziella marcon

    Ciao Vittorio
    Ho finalmente trovato il tempo per preparare l’impasto per il pane in 5 minuti. Come variante alla tua ricetta ho usato la farina per pane ai cereali del mulino Rossetto e ridotto la quantitá della metà.per due pagnotte soltanto. Ho cotto il pane due giorni dopo. Diviso l’impasto per le due pagnotte, a uno ho dato un paio di pieghe e, coperto con canovaccio, fatto lievitare per 4 ore; l’altro l’ho tolto dal frigo in tempo per l classici 40 minuti consigliati. Il risultato è stato che l’alveolatura di quelo che ha lievitato per 40 min ha l’alveolatura leggermente maggiore. Buonissimi entrambi. Graz

    • vivalafocaccia

      Ottimo! Brava!

  • Giusi Longo

    ciao vittorio pensi che questa tecnica si puo’ applicare anche all’impasto per la pizza magar utilizzando lo stesso impasto unendo un po di
    ‘olio ? sarebbe davvero un notevole risparmio di tempo grazie.

    • vivalafocaccia

      in realtà nell’ordine dei 5 gg una settimana max noi facciamo gia cosi. Una volta fatte lievitare le palline nei contenitori si possono conservare fino ad una settimana in frigo.Se unisci l’olio oltre un certo tempo pero questo perde le sue caratteristiche e potrebbe conferire anche cattivo gusto.

    • vivalafocaccia

      Sto provando proprio adesso a fare la pizza con questo impasto

      • Giusi Longo

        vittorio se ti risulta spiega bene passo passo grazie ieri sera con questo imasto ho fatto i grissini unendo farina per poterli lavorare e poi lievitazione e forno non male ma non sono una grande esperta di panificazione quindi spero che se ti cimenti mi fai sapere grazie sempre

        —-Messaggio originale—-

        Da: “Disqus”

        Data: 22-giu-2016 18.17

        A:

        Ogg: Re: Comment on Ricetta Pane Artigianale Fatto in Casa in 5 Minuti

        a:hover,
        a:hover span {
        color: #1188d2!important;
        }

        .button-cta:hover {
        color: #ffffff!important;
        background-color: #1188d2!important;
        }

        .button-cta:hover span {
        color: #ffffff!important;
        }

        #outlook a {
        padding: 0;
        }
        body {
        width: 100% !important;
        }
        .ReadMsgBody {
        width: 100%;
        }
        .ExternalClass {
        width: 100%;
        display:block !important;
        }

        @media only screen and (max-device-width: 480px) {
        html {
        -webkit-text-size-adjust: 100%;
        }
        .content {
        width: 100%;
        }
        table {
        border-collapse: collapse;
        }
        h2.headline {
        font-weight: 700;
        font-size: 20px!important;
        margin-bottom: 5px;
        }
        .button-cta {
        display: block!important;
        padding: 0!important;
        }
        div.header {
        padding-top: 20px;
        }
        div.footer {
        padding-bottom: 20px;
        }
        }
        }

        p.mod-tools a:hover {
        color: white!important;
        background: #8c989f!important;
        }

        @media only screen and (max-device-width: 480px) {

        td.avatar,
        td.spacer {
        width: 38px!important;
        }

        td.avatar img,
        td.spacer img {
        width: 28px!important;
        }

        }

        –>

        “Sto provando proprio adesso a fare la pizza con questo impasto”

        Settings

        A new comment was posted on Viva la focaccia

        vivalafocaccia

        Sto provando proprio adesso a fare la pizza con questo impasto

        2:17 p.m., Wednesday June 22

        |

        Other comments by vivalafocaccia

        Reply

        to vivalafocaccia

        vivalafocaccia’s comment is in reply to

        Giusi Longo:

        ciao vittorio pensi che questa tecnica si puo’ applicare anche all’impasto per la pizza magar utilizzando lo stesso impasto unendo un po di ‘olio …
        Read more

        You’re receiving this message because you’re signed up to receive notifications about replies to giusilongo.

        You can unsubscribe
        from emails about replies to giusilongo
        by replying to this email with “unsubscribe”
        or reduce the rate with which these emails are sent by
        adjusting your notification settings.

  • Lorenzo

    Ciao Vittorio e Angelo !
    prima che cominci la partita volevo stalkerarvi ancora una volta, vi presento il pane in 5 minuti sbagliato:
    aumento le dosi perchè cosi mi servono, poi mi accorgo che ho solo 10 gr di lievito di birra, ma con sto caldo voglio credere che basterà,Quindi faccio l’impasto lo faccio lievitare 2 ore, raddoppia, gli metto la pellicola sopra maaaa……. stamattina era esploso (vedi foto).
    Ok, alle 14.30 preparo 2 pani e li metto a lievitare, esco a fare una commissione e tra un inconveniente ed un altro arrivo a casa alle alle 17.40 anzichè dopo mezz’ora……..aaaahhhrrgggg…sulla mdia c’erano 2 mostri informi e mollicci….cosa faccio? (intanto accendo il forno ventilato a 250 per far scaldare forno e refrattaria) …ok, decido di piegarli a metà in stile calzone , ma erano troppo grossi non sarebbero mai stati sulla pietra….li rigiro tanto su loro stessi che diventano una sorta di 2 ciabatte. E’ l’ora, levo il ventilato, lo porto a 225, metto il pentolino inforno e i pani, 15 minuti con l’acqua, altri 25 normale, maaaa…dopo 15 minuti di normale mi accorgo che avevo scaldato solo il pavimento e non sopra e sotto…….rimedio e finisco la cottura…. com’è venuto sto pane?

    UNO SPETTACOLO (cit. Vittorio Viarengo)

    e ora, buona partita !

    • vivalafocaccia

      Grazie per aver condiviso questo “errore”. Allora possiamo provare a farlo lievitare di piu’e dagli un’altra piega… Buono a sapersi

  • francesco marino

    spettacoloooooooooo

  • francesco marino

    questo e’ il pane di domenica…..spettacolooooooo

    • vivalafocaccia

      Wow!! Complimenti!!

  • Deborah De Marco

    Be devo dire che è stata una soddisfazione sfornare il mio primo pane…grazie Vittorio!

    • vivalafocaccia

      Brava!

  • Stefano Lazzarin

    Ciao Vittorio, Ciao Angelo !
    Vorrei innanzitutto ringraziarvi per l’impegno che dedicate a questo blog che, diciamoci la verità, è uno “spettacolo”! 😉
    Ho realizzato gran parte delle ricette qui pubblicate, compresa questa. Ecco i risultati:
    1. pagnotta seguendo pari pari la ricetta
    2. sostituendo la farina 0 con metà manitoba e metà semola, pizza/focaccia al rosmarino
    3. sempre con manitoba + semola, ciabattina e bocconcino (gigante)

    Alla prossima!

    Ciao

    • vivalafocaccia

      Grazie!! non vedo le foto pero’
      Vittorio

      • Stefano Lazzarin

        Ci riprovo! I’m sooooo sorry!

  • lelletta

    Buongiorno Vittorio! Ho fatto questo pane che è venuto buonissimo ed esteticamente ancora meglio! Però mi è rimasto un po’ umido all’interno, da cosa dipende? Preciso che io l’ho cotto in pentola a 220° per 20 min, altri 15 a 200°, ho tolto il coperchio ed ancora a 180° per altri 10 min con sportello a fessura. Ancora un domanda: nel video metti l’acqua dopo 35/45 minuti, ma a quel punto la crosta si è già formata! Forse ho interpretato male? Ti ringrazio se mi risponderai!

    • vivalafocaccia

      Effettivamente il montaggio che abbiamo fatto può trarre in inganno ma l’acqua va messa subito dopo avere infornato come diciamo nel video.

      • lelletta

        grazie mille per la rapidissima risposta! Volevo però anche sapere perchè il mio pane rimane umido all’interno! Ti ripeto il mio modo di cottura: in pentola a 220° per 20 min, altri 15 min a 200°, poi ho tolto il coperchio ed ancora a 180° per altri 10 min con sportello a fessura. Cosa sbaglio? Grazie ancora!!!

        • vivalafocaccia

          Se non c’e abbastanza vapore all’interno del forno la crosta del pane si forma troppo presto e non consente più all’umidità di uscire ed il pane resta più umido all’interno.Se usi la pentola (scaldata prima nel forno ) prova a prolungare la cottura con il coperchio ma alla stessa temperatura 220 poi togli il coperchio e fai 20 minuti a 200. Siccome ogni forno ha il suo carattere e ogni pentola pure prova a vedere di correggere i tempi anche in base ai risultati.Facci sapere!

          • lelletta

            Grazie! vi aggiornerò senz’altro!!!d

  • lelletta

    Buonasera Vittorio! Ho fatto questo pane ed è venuto esteticamente bellissimo e leggero nonostante sia rimasto un po’ umido all’interno. L’ho cotto nella pentola col coperchio a 220° per 20min, altri 10min a 200°, 10min a 180° senza coperchio ed infine altri 10 min con forno a fessura. Dove sbaglio? Forse l’impasto non è adatto per questo tipo di cottura? O sbaglio la temperatura? Ti ringrazio se vorrai rispondermi!

  • Martino Gottardi ↗

    Ops…mi sono dimenticato di far lievitare per due ore prima di metterla in frigo.. E ora – dopo 5 giorni – come mi comporto? :~

    • vivalafocaccia

      Se è cresciuta lo stesso fino a raddoppiare procedi come da ricetta. Altrimenti tiri fuori fai lievitare e rimetti intrigo. Se ti serve solo un pezzo fai lievitare quello fino al raddoppio. Ovviamente ci vorrà più tempo.

  • Vania Mirandola

    Ciao!!!! Vi seguo da poco e mi sono già invaghita delle vostre ricette. Da appassionata dell’arte bianca, curiosissima, ho provato a fare questo pane. Il primo tentativo è venuto spettacolare. Ho riscontrato un po’ di difficoltà nell’ultimo impasto. Il pane è venuto bene lo stesso, ma è “scoppiato” nella lievitazione. L’ho ri-impastato e ri-fatto lievitare… Bhè… Il risultato è stato soddisfacente!!! Grazie per tutte queste meravigliose ricette che , piano piano, proverò sicuramente!!!

  • Claudio_S

    Ciao Vittorio volevo segnalarti due cose:

    A fine articolo l’ultimo paragrafo lo hai iniziato dicendo :”Per questa pizza…” e qui si parla del pane.

    Ti riferivi al tipo di farina da usare per il pane oppure ho capito male io?

    L’altra cosa invecede riguarda il link per il “no knead” dove in questo articolo c’è ma nell’articolo della pizza Napoletana in 5 min al giorno non lo hai inserito e il procedimento per l’impasto è lo stesso.

    Volevo segnalartelo sperando di fare cosa gradita.

    P.S.
    Ricette fantastiche! Continua cosi! Ora quando penso al pane pizza e dolci con farine penso a vivalafocaccia!!!!

    • VivaLaFocaccia

      Si grazie, nel cambio di sito sicuramente nel trasferire le tante ricette abbiamo fatto un po di errori.Grazie tantissime e anzi se ne trovi altri segnalaceli pure che li sistemiamo.

  • Lorenzo

    Ciao Vittorio
    Ma per questa ricetta pensi vada bene, rispettando tutto il procedimento, utilizzare farina integrale o di grano duro?

    • VivaLaFocaccia

      Non l’ho provato.Dipende da quello che ti aspetti come risultato. Solo farina integrale lievita molto meno e viene un pane più compatto. Inoltre anche l’idratazione potrebbe risultare errata. Fai un esperimento ma usa dosi ridotte.

  • Lollo

    Ciao Vittorio
    m seguendo sempre le indicazioni della ricetta, pensi sia possibile realizzare lo stesso tipo di pane cambiando la farina in integrale o di grano duro se si vuole?

  • Rosalba Anaclerio

    scusa vittorio ma nn capisco cosa vuoi dire indicando w200/320 , il divario tra 200 e 320 è tantissimo, quindi come mi regolo ?

    • VivaLaFocaccia

      Eh c’era un errore. Minimo una 240 (come scritto nel video) ma anche una farina piu forte tipo la 300 va bene lo stesso (abbiamo provato con entrambe) perchè hanno tempi di riposo (senza lievitazione) molto lunghi in questa ricetta. Grazie per la domanda/segnalazione.

  • antonella963

    ciao vittorio una semplice domanda…..che cosa è Li.Co.Li

    • VivaLaFocaccia

      L’acronimo per Li.evito in Co.ltura Li.quida quindi sostanzialmente un lievito naturale con una idratazione elevata solitamente 80%-100% rispetto alla farina.

  • Skate2k592

    Ciao Vittorio. Quando riprendo la pasta dal frigo è troppo liquida ed è impossibile farne una forma.
    Troppa acqua???
    Grazie

  • Lorenzo Ciacciavicca
    • VivaLaFocaccia

      Spettacolo!

  • Rita Giassi

    Ciao, stasera vorrei provare a impastare e domani infornerei, nel caso venisse fuori una pagnotta decente posterò le foto anche sul mio bloggino nato ieri. Potrei aggiungere un link al vostro sito per far vedere dove ho preso la ricetta?

    • VivaLaFocaccia

      Ma certo ci fai una cortesia! Grazie!

      • Rita Giassi

        Grazie a voi!

Search
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in comments
Search in excerpt
Filter by Custom Post Type