Cerca su VivaLaFocaccia
Search
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in comments
Search in excerpt
Filter by Custom Post Type
5 1
Ricetta Pizza Bianca (Focaccia) Semplice

Condividi con i tuoi amici:

Oppure puoi copiare e condividere questo url

Ingredienti

400 g Farina 00 di media forza Potete usare 70% di farina da supermercato e 30% di farina manitoba ad alto contenuto di glutine W350
350 g Acqua Fredda
3 g di Lievito di Birra Fresco (o 1 g di lievito di birra secco)
4 g Sale
4 g Zucchero
4 g Sale Grosso
60 g Olio Extra Vergine di Oliva

Aggiungi ai preferiti

Devi effettuare il login oppure registrarti per aggiungere un segnalibro

Ricetta Pizza Bianca (Focaccia) Semplice

Ingredienti

Istruzioni

Ecco una ricetta per la pizza bianca fatta in casa (focaccia) senza  impastatrice (no knead). Era un po’ che mio figlio Luca mancava da queste pagine, cosi’ per dimostrare la semplicità’ di questa ricetta, ho pensato di farla fare da lui. Il risultato e’ eccezionale. L’alveolatura e’ incredibile!!!

Luca l’ha fatta un po’ troppo spessa, vi consiglio di schiacciarla di più’ prima dell’ultima lievitazione e quando fate i buchi.

Video Ricetta Pizza Bianca – Focaccia

 

Passaggi

1
Fatto

Mischiate tutti gli ingredienti per 1-2 minuti. In questa ricetta si può mettere il sale a contatto con il lievito)

2
Fatto

Ungete bene un contenitore che sia abbastanza grosso da contenere 3 volte il volume della pasta in modo che ci sia spazio per la lievitazione

3
Fatto

Rovesciate la pasta nel contenitore oliato

4
Fatto

Coprite e lasciate lievitare per 9-12 ore fino a quando il volume non e' quasi triplicato

5
Fatto

Ecco come si presenta l'impasto dopo la lievitazione. Con questo metodo, il glutine che tipicamente si sviluppa impastando a mano o con l'impastatrice, si sviluppa durante la lunga lievitazione con impasto molto idratato.

6
Fatto

Questo impasto e' molto idratato, quasi liquido. Dobbiamo preparare il tavolo di lavoro opportunamente per poter lavorare la pasta per sviluppare ulteriormente il glutine

7
Fatto

Umidificate il tavolo di lavoro con uno spruzzino o uno straccio umido. Questo fara' si' che la pellicola trasparente che useremo per non fare attaccare la pasta al tavolo non si muova durante la lavorazione

8
Fatto

Disponete due pezzi sovrapposti di pellicola trasparente e ungete bene tutta la superficie con dell'olio extra vergine

9
Fatto

Rovesciate l'impasto al centro della pellicola

10
Fatto

Ungetevi bene le mani

11
Fatto

Tirate la pasta da un lato e ripiegatela in modo che ricopra 3/4 dell'impasto

12
Fatto

Ecco come si presenta l'impasto dopo la piega

13
Fatto

Ora eseguite lo stesso movimento dall'altra parte

14
Fatto

Ecco l'impasto dopo la piega in 3

15
Fatto

Ora schiacciate la pasta e ripetete questa piega nell'altro verso per 4 volte in questo modo svilupperete bene il glutine nell'impasto

16
Fatto

Dopo l'ultima piega schiacciate bene la focaccia-pizza e dategli una forma rotonda o rettangolare a seconda dei gusti. Quella fatta da Luca e' rimasta un po' troppo alta, vi consiglio di schiacciarla di piu'

17
Fatto

Disponete un foglio sulla teglia. Nel nostro caso abbiamo cotto la pizza bianca sulla pietra refrattaria per cui abbiamo messo la carta forno sulla pala di legno. Questo renderà' possibile depositare la focaccia sulla pietra nel forno

18
Fatto

Cospargete un po' di farina di granoturco sulla carta forno. Questo creerà un leggero strato di aria sotto la pasta che permetterà alla focaccia di cuocere meglio

19
Fatto

Depositate l'impasto sulla carta, aiutandovi son una spatola grossa se ne possedete una

20
Fatto

Cospargete la superfici di olio extra vergine

21
Fatto

Cospargete la superficie della pizza con del sale grosso da cucina

22
Fatto

Fate lievitare per 60-90 minuti (a seconda della temperatura) in un luogo protetto dagli spifferi

23
Fatto

Usando i polpastrelli, incidete la superficie della focaccia senza bucarla.

24
Fatto

Mettere ancora un po' di olio sula superficie

25
Fatto

Infornate la teglia nel a forno già' caldo. Se usate la pietra refrattaria, la focaccia dovrebbe sfilarsi dalla pala e depositarsi dolcemente sulla pietra senza problemi.

26
Fatto

Cuocete a 220-240 gradi per 5 minuti poi abbassate a 200 e cuocete per altri 8-10 minuti.

27
Fatto

Quando la cottura e' terminata, io per evitare che la focaccia si rammollista dopo la cottura, abbasso il forno a 160 e la lascio asciugare per altri 10 minuti, magari con la porta socchiusa (tenetela d'occhio affinché  non si bruci perché  ogni forno ha il suo carattere)

28
Fatto

Ecco la nostra fantastica pizza bianca o focaccia fatta senza impastatrice

Guardate che alveoatura spettacolare!

Luca ha fatto veramente un bel lavoro!

Alla prossima video ricetta

Luca e Vittorio

VivaLaFocaccia

Vittorio e Angelo sono i creatori e curatori di VivaLaFocaccia.com, il blog con le video ricette semplici per fare il pane in casa. Nato a Genova e cresciuto nel panificio di famiglia, con i suoi video tutorial Vittorio insegna i trucchi del mestiere a tutti gli appassionati e appassionate di arte bianca per fare il pane in casa come quello dei migliori panifici Italiani.

Recensioni Ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, utilizza il modulo qui sotto per scriverne una
precedente
Video Ricetta Pane Mollica Leggera
prossima
Video Ricetta Pizza Bianca (Focaccia) nel Forno a Legna
  • Paolo

    Great Luca!
    Ottimo erede del padre.
    A quando una nuova ricetta della sorellona?

    Paolo

    • Vittorio

      > Bella domanda. Crescendo e’ diventate piu’ timida…

      • Silvia

        Hello Vittorio, vivo a San Diego e anch’io ho provato a fare la tua focaccia, semplicemente favolosa e sopratutto semplice da eseguire (grazie ai tuoi video sempre molto chiari e curati). Volevo suggerirti che io compro il sale grosso marino a “Food 4 less” a 1$ 2 pounds non male, penso lo troverai sicuramente anche dove abiti tu. Se capiti da queste parti fatti sentire. Mille grazie per tutte le cose buone che ci insegni a fare. Baci Silvia

        • vivalafocaccia

          Si Paola lo compra li e forse qualche volta da Costco mi sembra anche se ci siamo un po disabituati ad usarlo.
          Grazie per l’invito! chissa.. 🙂

  • Michela

    Ciao! Ti ho scoperto da poco e devo dire che le tue ricette mi intrigano parecchio… Volevo esordire con la preparazione del pane noci ed uvetta. In casa ho una farina 00 con 11 g di proteine (per 100 g.), secondo te può bastare per la preparazione del pane o devo dirigermi sulla manitoba?

    Grazie mille… Un saluto dal Piemonte

    • Vittorio

      > Io ci mischierei un 30% di manitoba per stare tranquilla
      – Vittorio

      • Michela

        > Grazie della risposta. Ti farò sapere come è venuto. Speriamo in bene!

        Poi mi lancerò con la focaccia genovese…
        Spero di avvicinarmi il più possibile alla focaccia che a volte mi porta mio padre, direttamente dal porto di Genova …

        Saluti

  • Fabius

    Maestro! 🙂

    • > Ottima, l’ho fatta ieri,ed è riuscita molto bene

  • Complimenti è molto bella !!! vorrei sapere dove hai acquistato quella refrattaria è tanto che la cerco ma non riesco a trovarla, ciao!!!

  • luigi

    bravo Luca , hai proprio preso da tuo papà, potevate rimanere a Genova e avremmo fatto la fila per imparare come si fa, ciao e grazie.

  • Debora

    l’ho impastata stamani appena alzata. Vediamo cosa viene stasera ….. tic tac, tic tac e io aspetto ….

  • pat

    la farò! con lievito madrea! grazie

  • daniela

    Il piccolo Luca ha perso la sue pieghette nei braccini, le guanciotte paffutelle….. il tempo passa!! che carino. bravo!!

  • luigi

    ciao, scusatemi, ma io l’ho fatto con il bimby, ho rispettato il tutto con eccezione la lavorazione, in quanto l’ho messa a 3 minuti ( per il bimby è una lavorazione normale? , ma l’indomani dopo 9/10 ore era liquida con bere quasi un bicchiere d’acqua, ma non è eccessivo la richiesta dell’acqua? sembra essere a mio giudizio sprorzionata, e comunque per non buttare via il tutto, ho ri……….impastato aggiungendo molta farina, l’impasto ha lievitato normalmente ma c’era difficoltà a stendere la pasta, in quanto era un elastico, come mai ?????, ciao

    • Paolo

      Ciao Luigi,
      mi permetto di cercare una soluzione al posto di Vittorio. Non mi permetto di sostituirmi a lui ma ha 100-150 messaggi al giorno ed è possibile che qualcuno sfugga.
      E’ da premettere che l’impasto è effettivamente molto idratato e quindi crea qualche problema a maneggiarlo.
      Conosco il bimby solo di nome e non so nemmeno come sia fatto.
      Ti consiglio di provare a mano, poi usa farina forte. Secondo me le farine che si trovano al supermercato in Italia sono mediamente meno forti di quelle americane.
      Puoi effettivamente usare un pò meno acqua o provare con una buona percentuale di manitoba.
      L’impasto credo che ti sia venuto elastico perché forse era un pò inacidito ed hai aggiunto troppa farina. L’effetto finale è quello che hai ottenuto.
      Spero di essere stato di aiuto.
      Buona focaccia a tutti.
      Paolo

  • daniela

    Io l’ho appena messa a lievitare per la seconda volta e’ l’impasto e’ giusto. E’ un impasto apposito che non richiede nessuna tiratura, non serve l’impastatrice…. Ora poi vedo come viene quando e’ cotta. Fino ad ora tutto bene.
    Il mio forno purtroppo non e’ molto affidabile, la stufa e’ nuova ma e’ economica, il nostro padrone di casa e’ frugale…..

  • Luigi

    Sei un grandissimo. Nella tua genialità una qualche ricetta folle per fare pane/focaccia sul barbecue (oltre alla pizza che già hai fatto) uscirà mai? Un abbraccio!

  • daniela

    Ecco fatta!! E’ venuta abbastanza bene… Il mio forno non aiuta, perche’ non scalda abbastanza; ho sempre il solito problema: all’interno i miei lavori sono poco cotti.
    Per me e’ difficile regolare la temperatura.
    Non importa sono contenta lo stesso.
    Grazie!!!!

  • Felicitaciones para Lucas porque ha hecho un buen trabajo, me encanta como ha quedado la focaccia y lo bien explicado que esta todo el proceso. Me encanta tu web y creo que aprenderé mucho sobre el pan en ella, algo que me entusiasma.
    Un cordial saludo

  • Michela

    Ciao! Come promesso ti faccio un resoconto del mio pane noci è uvetta… E’ venuto benissimo! Per essere la prima volta che faccio il pane in casa sono proprio soddisfatta. Il gusto è fenomenale, per non parlare poi della crosta croccantissima… Gnam!
    L’unica cosa è che nonostante abbia pesato accuratamente tutti gli ingredienti, mi si è formato più impasto rispetto al tuo che ho visto nel video, con il risultato che la pagnotta è diventata più grande e più spessa, forse inficiando un po’ l’alveolatura.
    Secondo te quali saranno state le cause? Ho pensato che potesse dipendere da una farina ancora un po’ troppo deboluccia nonostante il “taglio” col 30% di manitoba… Vittorio, dammi l’illuminazione, che tra pochi giorni rifarò questo pane da Spettacolo!

    Grazie per tutto quello che fai.

    P.s. la pentola che ho usato ha un diametro di 22 cm.

    • forse la mia pentola è un poco piu grossa…ma non ha importanza al limite viene un po piu alto.

  • Giovanni

    L’ho fatta!!!! Stupenda!!! Quel blob informe è diventata una stupenda pizza amata da tutti i commensali!!!! E’ Già stata aggiunta nel manuale delle ricette imperdibili!!! GRazie Vittorio!!!!!!!

  • Isabella Muratori

    Fatta stasera,squisita…Però penso sempre alla focaccia di via S.Vincenzo…Non credo di riuscire mai a farla così divina…Ho provato tante volte e tutti mi dicono che è buona ma,secondo me,niente a che fare con quella prelibatezza che mangiavo sempre a Genova…Dove sbaglio?

  • Daniele

    Tu la fai sulla pietra e prima la poggi sulla pala ma….come mi regolo con le quantità se voglio cuocerla in teglia?
    Puoi darmi indicazioni come quelle per la focaccia genovese sul rapporto ingredienti/teglia?

    Grazie

    • Non ho ancora fatto l’esperimento in teglia ma considerato che le dimensioni della pala sono quasi come quelle delle mie teglie da forno direi che puoi provare con la quantità indicata….intanto questa è una focacciona che cresce in alto….altrimenti puoi provare a usare la stessa quantita della focaccia genovese..miocognato l’ha fatto ed è venuta buona ..molto piu sottile.

  • Agostino

    Ciao Vittorio… ieri ho provato a fare la tua ricetta ma l’impasto mi e’ venuto molto liquido troppo direi…forse dovro’ dimunire l’acqua.
    Voglio pero’ dirti un’altra cosa… ho scoperto che sei vice presidente della VMware…i vostri prodotti sono fantastici… mi rende orgoglioso di essere Italiano… GRAZIE! (in questo momenti sapere certe cose fa bene al cuore!)…l’Italia sta soffrendo molto!
    Un abbraccio!

    • Grazie…anche se ho cambiato di nuovo lavoro da qualche mese. 🙂

  • Antonella Feligiotti

    Che succede se la lascio lievitare di più? Ad esempio 20 ore?
    Oppure si può mettere a lievitare la sera prima alle 19,00 (mettendola nel frigorifero come per le baguettes) per poi iniziare a prepararla la sera dopo sempre verso la stessa ora?
    Grazie, Vittorio, un saluto….

    • questo impasto nel frigo non ho ancora provato …per farlo lievitare 20 ore prova a mettere un po meno lievito….altrimenti potrebbe stralievitare e poi scendere.

  • Monica

    Scusate,lascio lievitare 9-12 che significa???

  • vladi

    mi son scordato i buchi !!!

  • vladi

    visto il risultato finale…………..anche senza buchi ….spazzolata…………ma penso non faccia molto testo un bar una focaccia la” spazzola” in un giro di aperitivi,tuo figlio e’ piu’ bravo non ci son storie……grazie vittorio per i consigli sull’arte bianca. vladi

  • Gianluca

    Ciao Vittorio volevo alcuni consigli:
    1 l’impasto non è lievitato come avrei voluto, l’ho messo in un tegame d’acciaio con su il coperchio per 12 ore

    2 l’impasto è rimasto troppo liquido, ho messo 300gr di farina 00 grano tenero e 100 di Manitoba

    • Questo impasto è talmente idratato che la per la prima lievitazione è sempre meglio una ciotola (su una teglia si allarga gia di suo) Resta il fatto che in questi impasti cosi idratati la capacita di assorbimento delle farina gioca un ruolo non indifferente.Prova magari ad aumentare la manitoba..e prima della 2a lievitazione esagera con lo stretch and fold perche gli da modo di rinforzarsi e tenere la seconda lievitazione.

  • genoa1893

    Ciao Vittorio,

    Anche io vivo in America (e sono Genovese) mi consiglieresti una farina adatta per la focaccia e la pizza. Quando vado nei supermercati ce ne sono di vari tipi me ne cosiglieresti una! Grazie
    Ps ieri ho fatto la pizza seguendo I tuoi consiglie……..E’ venuta squisita!

  • Marcella

    FANTASTICO!!! Non ci sono altre parole! Fantastica la ricetta, fantastico Luca che gioca insieme al suo papà creando un’opera d’arte con gli elementi più nobili che la natura ci offre! Da poco più di un anno seguo e consiglio a tutti vivalafocaccia.com! Complimenti Vittorio e grazie per avermi dato la possibilità di imparare e condividere anch’io una grande passione… con le mie due splendide bambine! GRAZIE

  • David

    Che spettacolo! Strepitoso!

    Io vivo a Singapore – purtroppo qui difficile trovare la farina giusta per le ricette italiane (pizza, pasta etc.).

    Communque, un piacere vedere le videoricette. Bravo!

    David

  • vladi

    ancora grazie ho sfornato 2 crostate or ora e ora tocca alla pizza bianca tra 30 minuti per la precisione ma se la faccio lievitare troppo che succedetipo 36 ore si sgonfia.?ciao e grazie se trovo un telefono con camera ti mando 2 foto .vladi

    • > 36 ore? a temperatura ambiente, si inacidisce e non viene piu’ niente mi sa. Se hai bisogno di piu’ tempo, metila in frigo
      – Vittorio

  • DriaDeZena

    Carissimo Vittorio,
    sono rimasto sbalordito dai tuoi risultati.
    Premetto che appena ieri ho acquistato una macchina del pane e girovagando in rete, ho scoperto il tuo sito che a dir poco è eccezionale. Quindi approfitto per chiederti due cose: stamattina ho provato la ricetta qui indicata da tuo figlio, ma con farina autolievitante perchè avevo solo quella. Dopo quattro ore, non è lievitata manco di un citto. Inoltre, ho cercato il lievito secco, ma non lo trovo da nessuna parte . . mi riferisco a sestri ponente. Se devo acquistarlo sul sito che tu stesso indichi, potresti indicarmi la tipologia esatta dell’articolo ? (in quanto ce ne sono tanti).
    Per ora grassie, e vivissimi complimenti.
    Dria

    • Il lievito secco che trovo qui in America è in barattoli ma in Italia si trova in bustine ..per esempio il MastroFornaio della Pane angeli…so che si trova spesso nei supermercati.Non mi trovo molto con le farine autolievitanti ogni ricetta ha differenti dosi di lievito e se è gia mischiato è un problema gestirlo..Benvenuto e facci sapere dei risultati!

  • Giorgio

    Ciao Vittorio, per prima cosa complimenti per le videoricette!….ieri ho provato per la prima volta a fare la focaccia. L’impasto dopo la prima lievitazione mi è risultato troppo liquido tanto che non riuscivo a “contenerlo” una volta messo sulla pellicola. Ho provato a recuperare la situazione rilavorandolo un poco aggiungendo un pizzico di farina e devo dire che, anche se l’alveolatura non era un spettacolo come le tue, a fine cottura il risultato è stato ottimo ugualmente…..i commensali hanno spazzolato tutto!!….Complimenti ancora.

    • vivalafocaccia

      Grazie!

    • Kay

      Anche a me è venuto troppo liquido, eppure ho seguito le dosi ;(

      • vivalafocaccia

        In questi impasti cosi idratati la capacita di assorbimento delle farina gioca un ruolo importantissimo a volte anche a seconda del clima.Prova magari ad aumentare la farina manitoba. 50% e 50%.

  • gisella

    per fare la focaccia più alta e più soffice cosa bisogna mettere , ma il lievito per la focaccia 3 grammi bastano ,perche io ne metto di più…consigliatemi e poi olevo dirvi ma è vero che si può mettere il burro che dicono che diventa più soffice ..

    • vivalafocaccia

      si anche lo strutto ..ma io preferisco sempre l’olio.Se vuoi farla diventare più alta puoi allungare i tempi di lievitazione.

      • gisella

        ma come lievito vabbene 3 gr oppure 25 gr che mi consigli ,alcune volte metto il lievito madre .grazie

        • vivalafocaccia

          Con questi tempi 3gr. vanno bene. Per lievito madre intendi lievito in bustine o te lo sei fatto tu?

          • gisella

            e in polvere ,no quelle in bustine ma e quello nel sacco da 25 kg me la fatto provare un pasticcere ,

          • vivalafocaccia

            Mi spiace non lo conosco…bisognerebbe partire seguendo le modalità di utilizzo indicate dal produttore tipo almeno la percentuale da usare per kg di farina.Su Tibiona ne vendono diversi tipi e c’è qualche indicazione guarda questo ad esempio http://www.tibiona.it/lievito-naturale-in-polvere-pi-pizza-1kg?filter_name=lievito

          • Luca

            Con lievito naturale (quello della tua ricetta) come sarebbero le dosi ? Grazie

          • vivalafocaccia

            40gr di lievito naturale.. questa quantità va divisa per 2 (acqua e farina ) e tolte le rispettive quantità da acqua e farina (considerando l’idratazione al 100% quindi acqua e farina in parti uguali).
            Quindi 380 di farina e 330 di acqua.

  • Albert

    Ho fatto ieri la focaccia ispirandomi a qs ricetta, nel senso che avendo l’impastatrice non ho usato il metodo no knead.
    Usando 300 g di 00 e 200g di manitoba, 280 ml d’acqua, mezzo cubetto di lievito ho fatto lievitare 1h la palla prima di stenderla in teglia e poi tutta la notte stesa.
    Cotta a 220 C l’ho fatta asaggiare ai colleghi, il piu lusinghiero commento e’ stato quello di un collega zeneise: non batte certe focacce di Genova ma quelle di Rapallo si!
    Grazie!

  • Annalisa

    complimenti al video!!! è bello vedere cosa riescono a fare i bambini!!!
    Bravo Luca!!!

  • Italians Do Eat Better

    Buon sangue non mente, bravo Luca! 🙂

  • byby

    complimenti Luca……..sei bravissimo……….babbo è bravo quasi come Te…….:)

    • vivalafocaccia

      Grazie! 😉

  • LYUDMYLA CHEKAN

    Ciao Vittorio.
    sono davero contenta e soddisfatta del risultato (gia secondo) delle tuoi meravigliose ricette.ieri ho fatto la pizza con questo impasto e venuta una pizza mondiale.Tu cosa ne dici?http://buonodicasamia.blogspot.it/2013/12/pizza-semplice_8.html

  • Ivano

    I kneel and bow at the bread and pizza god

  • Guest

    Ottima, io però l’ho dovuta realizzata con il lievito di birra

  • fernet112

    ottima, io però l’ho dovuta realizzare con lievito di birra, comunque è FANTASTICA!

  • Stefania

    Ciao e innanzitutto complimenti per le ottime ricette! Volevo sapere se dopo aver preparato l’imparto per questa focaccia potevo anche congelarla in porzioni per potermela tenere pronta e solo da cuocere. lo chiedo perchè sarebbe ottimo poter dare a mio figlio un pezzetto di focaccia (magari ripiena) appena cotta ogni giorno…ma fatta in casa e non comprata! grazie per i consigli

    • vivalafocaccia

      Se vuoi puoi cuocerla tagliarla e congelarla. Poi quando la scongeli puoi passarla un poco nel forno e rimane buona.

      • Stefania

        quindi mi consigli di cuocerla completamente e poi congelarla. grazie proverò!

  • Ariel

    ciao! è possibile sostituire il lievito secco con lievito madre? Quanti grammi ne metteresti?

    • vivalafocaccia
      • ariel

        sì, avevo dato un’occhiata a quella sezione del sito, ma non mi ero raccapezzata :-/ io uso pasta madre che rinfresco con pari peso di farina e metà d’acqua, per poi lasciarla lievitare circa 6/7 ore o più a seconda della temperatura. Volendo sostituire quindi in questa ricetta il lievito secco quanta dovrei utilizzarne (e quanta acqua/farina sottrarre)? Inoltre varierebbero i tempi della lievitazione suppongo…

        • vivalafocaccia

          Metti circa 60g di lievito naturale e 20 g di acqua in piu’. I tempi si allungheranno. Regolati con i volumi invece che con i tempi seguendo la ricetta
          – Vittorio

          • ariel

            grazie mille! ti farò sapere 😉

          • ariel

            Done!!! ottima! la prossima volta eviterò di aggiungere i 20gr di acqua in più perché, al momento delle pieghe, era effettivamente molto molto liquida, possibilmente può lievitare di più e quindi “asciugarsi” un po’, ma il risultato finale è stato strepitoso. Alveolatura ben evidente e gusto,morbidezza, croccantezza esterna deliziosi 🙂

          • vivalafocaccia

            Bene!! grazie per la conferma! 🙂

  • domenico

    ciao vittorio io a 66 anni o letto su internet tutte le ricette di come si fa la pizza e la focaccia ti faccio i complimenti perche i tuoi video sono i migliori in assoluto e danno i migliori risultati e io ricevo complimenti da tutti pero’ non so fare il lievito madre o altri lieviti uso solo i panetti di lievito di birra ciao e complimenti di nuovo
    domenico

  • Filippo

    Ciao Vittorio e complimenti per il tuo magnifico Blog e i tuoi video che mi hanno letteralmente rapito. Ho una domanda riguardo il tipo di farine. Che differenza nel fare una focaccia se uso una farina di tipo 1 invece che la 00 a parità di forza (entrambe con W pari a 280)? Quali sono i pro e i contro? grazie mille !!

    • vivalafocaccia

      La 1 e’ una farina meno raffinata e fa meno male. Prova, penso che ti verra’ bene
      – vittorio

      2015-04-03 15:17 GMT-07:00 Disqus :

  • Francesca Belloni

    Se non volessi usare il lievito ma la pasta madre, quanta ne dovrei utilizzare per queste dosi? I tempi di attesa cambierebbero? grazie <3

  • stefania

    ciao meravigliosi!! posso chiedervi se la impasto con l’impastatrice cosa devo cambiare? grazie grazie e grazie

    • vivalafocaccia

      Prego! Direi nulla…la prima parte puoi farla con l’impastatrice. la seconda parte pieghe e formatura perché la pasta è già lievitata e non va troppo stressata.

  • Fra Ncin Albanese

    Bravissimi! Mi avete fatto venire fame!!! Se uso il lievito per pizza pane angeli (o altro in bustina) quanto ne devo utilizzare?
    Grazie
    F

    • vivalafocaccia

      Quello e’ da dolci non va bene per i lievitati come questo
      – Vittorio

  • Pouya

    Ciao Vittorio, big of fan of your content.
    I tried this twice and I failed both times. The first time the dough, after 18 hours, looked like something that had a bit of fermentation, but just a bit. The pizza came out of oven inedible (not spectacular at all!). For the second time I payed attention to the dough. I observed that after two hours it raised 2 to 3 times in volume! But then after that slowly started to shrink and after 12 hours it was basically the same as first time. So it seems my dough is raising too fast and after that yeast dies or something happens to the dough. Could it be amount of yeast? Or the type of yeast. I think it is instant dry yeast (those with smaller grains). Your help is appreciated!

    • vivalafocaccia

      yes, way too much yeast if it doubles in volume in 3 hours or the environment is too warm or both. Try to cut the amount of yeat by 2 or 3 times or let it rise less time. What yeast do you use?

      • Pouya

        Thanks for the reply. I use a German brand called “Dr. Oetker” that comes in standard 7gr packages, similar to Mastro fornaio yeast. Of course I didn’t use the whole package.

        • vivalafocaccia

          Try cutting the amount into half and see what happens

          Vittorio

          Sent from my mobile device, please forgive errors

  • Cristina Corrado

    Come fate a occuparvi di arte bianca e pensare che focaccia e pizza bianca siano sinonimi. Quindi per voi la ricetta della focaccia genovese e quella della pizza bianca romana è una sola, non sono due cose diverse. Il sapore, la consistenza e la cottura sono identiche. Complimenti per la preparazione.

    • vivalafocaccia

      Ciao Cristina…questa non è la ricetta della focaccia genovese.
      La focaccia genovese è qui http://vivalafocaccia.com/video-ricetta-focaccia-genovese-ingredienti/
      Certe aggiunte (magari tra parentesi) servono per aiutare nelle ricerche chi invece ha meno dimestichezza con l’arte bianca poiché i motori di ricerca di google indicizzano anche con quei contenuti.Inoltre per moltissimi stranieri e ne ho conferma perché Vittorio vive negli States da 20 anni qualunque cosa sia pane schiacciato è conosciuto come pizza.

      • Cristina Corrado

        Se è per quello la carbonara negli Stati Uniti è con aglio, prezzemolo e panna, ma non è e non può essere chiamata ancora carbonara anche se loro la chiamano così. In Liguria fanno lotte su lotte per diffondere il corretto nome della focaccia e altri italiani danno nomi sbagliati alle preparazioni consapevoli che lo siano? Non serve avere la dimestichezza di un fornaio per saper dare il nome giusto alle cose che si cucinano. Le ricette, in compenso, sembrano ottime.

        • vivalafocaccia

          Grazie per l’apprezzamento… e anche per la critica.

  • FrancoMaz

    Da un paio di anni mi sto cimentando in modo rudimentale con il mio lievito madre, ma da quando ho scoperto questo pozzo di informazioni ho scoperto una infinita’ di “dritte” ed utilissimi suggerimenti. Complimenti a Vittorio ed a tutti i suoi collaboratori!!
    (foto: Impasto lievitato, spettacolo!!)
    Franco

    • vivalafocaccia

      Grazie Franco e…. Spettacolo!!

  • swingirl

    Ciao Vittorio, grazie a te ed alle tue ricette sto riuscendo a fare tantissimi “SPETTACOLI” infatti questi sono gli ultimi due appena appena sfornati!! Una è una pizza bianca con farina bianca 00 al 70% e 30% manitoba, mentre per l’altra ho voluto azzardare con della farina integrale e devo dire che il risultato finale è proprio buonissimo in tutti i sensi!!
    Stasera farò proprio un fIgurone!!
    buon weekend a tutti!!
    federica

    • vivalafocaccia

      Brava Federica…la farina integrale non è facilissima da gestire. Noi abbiamo fatto poche ricette ma ci rifaremo.

Search
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in comments
Search in excerpt
Filter by Custom Post Type