Ricetta Pane di semola pura

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

450 gr di Preimpasto o Biga,
510 gr di Faina idratata che ha riposato in frigor,
15-20 gr di sale,
60 gr di acqua fredda e
10-20 gr di olio EVO.

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Ricetta Pane di semola pura

Ingredients

Directions

Ricetta Pane di semola pura

Patda Pat di Pan di Pane . Continua la fantastica collaborazione! Un pane “Fantastico” credetemi! E’ realizzato con farina di grano durorimacinata, in purezza cioè anche il lievito naturale che ho utilizzato è stato rinfrescato per due volte con la stessa semola. Facendolo capirete che è di una semplicità paurosa ma l’effetto è strepitoso! Il metodo che ho utilizzato è un’ Autolisi parallela con una Biga (preimpasto solido) lasciato riposare a freddo… più complicato a dirsi che a farsi!

 

Vi spiego meglio. La farina complessiva che si utilizza nella ricetta , è stata divisa a metà, – Una parte è utilizzata per creare il preimpasto con il lievito (che ha un’idr. del 50%), – L’altra metà viene idratata con la sola acqua (idr. 70%) e fatta riposare al freddo in frigo (metodo dell’Autolisi). – Le due masse vengono preparate in contemporanea in 2 ciotole differenti (per questo Autolisi Parallela) ma con lo stesso tempo di maturazione e poi quando il lievito è pronto unite assieme nell’impasto vero e proprio.

Lievito naturale di semola rimacinata

Per il lievito

  • Partite con 10 gr di lievito Madre (solido o licoli o semi-solido, tutto va bene!) e lo rinfrescate con della semola rimacinata.
  • 10gr lievito Madre + 10 gr di semola rimacinata + 5 gr di acqua = 25 gr
  • Impastate e lasciate raddoppiare.
  • Ripetete un’altro rinfresco:
  • 20gr lievito Madre + 20 gr di semola rimacinata + 10 gr di acqua = 50 gr
Il preimpasto o Biga.

Con questi 50 gr avviate il preimpasto (o biga, visto che sarà solida), così:

  •  50 gr lievito di semola +
  • 300 gr di semola rimacinata + 
  • 150 gr di acqua 
  • = 500 gr
  • Di questi 500 gr voi ne userete solo 450 gr,
  • i 50 gr che avanzano li potete conservare per avviare un successivo impasto. (è una Pasta Madre)

Per l’Autolisi

  • In contemporanea idratate al 70% dell’altra semola.
  • 300 gr di semola rimacinata + 
  • 210 gr di acqua fredda = 
  • 510 gr 

Mescolate all’interno di una ciotola grossolanamente ma facendo attenzione a far assorbire bene ed uniformemente l’acqua. Coprite la ciotola in modo che non asciughi e la mettete in frigorifero (5-10°C).

Autolisi prima e dopo.

Ingredienti

  • 450 gr di Preimpasto o Biga,
  • 510 gr di Faina idratata che ha riposato in frigor,
  • 15-20 gr di sale,
  • 60 gr di acqua fredda e
  • 10-20 gr di olio EVO.

 Procedimento

  • Attendete che il lievito sia più che raddoppiato, ci vorranno circa 6-10 ore in base alla temperatura ambiente (meglio che sia tra i 24 e 27°C, non oltre).
Farina idratata (Autolisi) che ha riposato in frigor e la Biga (preimpasto) tagliato a pezzetti.
  • Ora prendete entrambe le ciotole ( il lievito e l’autolisi fredda da frigorifero) ed in un contenitore più grande (se impastate a mano) o nell’impastatrice, iniziate ad amalgamare assieme assieme le 2 masse.
  • Per comodità il lievito è meglio strapparlo a pezzetti o tagliarlo con le forbici, per l’autolisi non c’è problema perchè è più idratata.
L’impasto perfettamente incordato.
  • Quando sarà una massa unica ed omogenea aggiungete 15-20 gr di sale con qualche cucchiaio d’acqua, man mano che l’acqua è assorbita aggiungetene altra fino ad aggiungerla tutta. Ora aggiungete 10 gr di olio extra vergine d’olive. Lasciate incordare bene l’impasto, apparirà come una massa liscia ed omogenea.
  • Riponete in una ciotola oliata e coprite per non far disidratare l’impasto, fino a che sarà raddoppiato (circa 3 ore).
Impasto prima e dopo il riposo (puntatura)
  •  Ribaltate su un piano leggermente infarinato, sgonfiate molto delicatamente.
Rovesciato sul piano di lavoro.
  • Fate una piega a 3 e coprite per far riposare circa 1 ora.
Piega a 3.
Prima e dopo il riposo.
  • Tagliate l’impasto in 2 pezzi (500 gr ognuno) o in 5 pezzi da (200 gr ognuno) per fare tipo baguettes oppure lasciate la massa unica per fare una pagnotta. Lasciare riposare 20 minuti prima dare la forma.
Taglio per realizzare due filoni
  • Date la forma che preferite poi lasciate riposare ancora 1 ora (circa) con la chiusura dell’impasto posta in alto.
Formatura e riposo coperti.

Cottura

  • Riscaldate il forno a 240°C con dentro pentolino per l’acqua e la placca a scaldarsi.
  • Estraete la placca e posizionate il vostro pane, accarezzate con della semola la superficie e con una lametta da barba fate i tagli.
Taglio per filoni da 1/2 kg e per pagnotta da 1 kg.
  • Infornate mettendo dell’acqua nel pentolino per generare il vapore (1/2 bicchiere).
  • Cottura totale: 1 ora per pagnotta da 1 Kg, 40 minuti per filini da 1/2 kg e 25-30 minuti per le baguettes.
  • Dopo 15-20 minuti abbassare la temperatura a 200°C, gli ultimi 10 minuti cuocere creando uno spiffero (con un cucchiaio di legno) per far sfiatare l’umidità. Fare raffreddare su una gratella anche all’interno del forno fino a completo raffreddamento.

Ed ecco il risultato fantastico!!

P.S.
Per chi volesse usare lievito di birra può fare la biga con

3gr di ldb + 300 gr di Semola + 150 gr di acqua= 450 gr.

Poi si può aggiungere ancora qualche grammo nell’impasto.

Per chi vuole degli alveoli più marcati basterà aggiungere ulteriore acqua.

Così l’idratazione è sul 70%, aggiungendo ancora 60 gr di acqua dopo aver messo gli altri 60 gr con il sale, s’arriva all’80%…ma si può ancora aumentare.

 

Grazie Pat !!

Steps

1
Done




Attendete che il lievito sia più che raddoppiato, ci vorranno circa 6-10 ore in base alla temperatura ambiente (meglio che sia tra i 24 e 27°C, non oltre).

2
Done

Ora prendete entrambe le ciotole ( il lievito e l'autolisi fredda da frigorifero) ed in un contenitore più grande (se impastate a mano) o nell'impastatrice, iniziate ad amalgamare assieme assieme le 2 masse.

3
Done






Per comodità il lievito è meglio strapparlo a pezzetti o tagliarlo con le forbici, per l'autolisi non c'è problema perchè è più idratata.

4
Done

Quando sarà una massa unica ed omogenea aggiungete 15-20 gr di sale con qualche cucchiaio d'acqua, man mano che l'acqua è assorbita aggiungetene altra fino ad aggiungerla tutta. Ora aggiungete 10 gr di olio extra vergine d'olive. Lasciate incordare bene l'impasto, apparirà come una massa liscia ed omogenea.

5
Done






Riponete in una ciotola oliata e coprite per non far disidratare l'impasto, fino a che sarà raddoppiato (circa 3 ore).

6
Done






 Ribaltate su un piano leggermente infarinato, sgonfiate molto delicatamente.

7
Done










Fate una piega a 3 e coprite per far riposare circa 1 ora.

8
Done






Tagliate l'impasto in 2 pezzi (500 gr ognuno) o in 5 pezzi da (200 gr ognuno) per fare tipo baguettes oppure lasciate la massa unica per fare una pagnotta. Lasciare riposare 20 minuti prima dare la forma.

9
Done






Date la forma che preferite poi lasciate riposare ancora 1 ora (circa) con la chiusura dell'impasto posta in alto.

10
Done

Riscaldate il forno a 240°C con dentro pentolino per l'acqua e la placca a scaldarsi.

11
Done






Estraete la placca e posizionate il vostro pane, accarezzate con della semola la superficie e con una lametta da barba fate i tagli.

12
Done

Infornate mettendo dell'acqua nel pentolino per generare il vapore (1/2 bicchiere).

13
Done

Cottura totale: 1 ora per pagnotta da 1 Kg, 40 minuti per filini da 1/2 kg e 25-30 minuti per le baguettes.

14
Done










Dopo 15-20 minuti abbassare la temperatura a 200°C, gli ultimi 10 minuti cuocere creando uno spiffero (con un cucchiaio di legno) per far sfiatare l'umidità. Fare raffreddare su una gratella anche all'interno del forno fino a completo raffreddamento.

Vittorio Viarengo

Vittorio e Angelo sono i creatori e curatori di VivaLaFocaccia.com, il blog con le video ricette semplici per fare il pane in casa. Nato a Genova e cresciuto nel panificio di famiglia, con i suoi video tutorial Vittorio insegna i trucchi del mestiere a tutti gli appassionati e appassionate di arte bianca per fare il pane in casa come quello dei migliori panifici Italiani.

Recipe Reviews

Average Rating:
(5)
Total Reviews: 2
Fabio69

Buongiorno a tutti voi !!!
Ho letto e riletto la ricetta ed ho notato che non vi è la presenza di zucchero o malto negli ingredienti in particolare quando viene utilizzato il lievito di birra.
Quindi mi chiedevo il lievito da dove prende nutrimento per sviluppare l'anidride carbonica?
PS SIete sempre grandi !!!!!

Fabio69

Buongiorno a tutti voi !!!
Ho letto e riletto la ricetta ed ho notato che non vi è la presenza di zucchero o malto negli ingredienti in particolare quando viene utilizzato il lievito di birra.
Quindi mi chiedevo il lievito da dove prende nutrimento per sviluppare l'anidride carbonica?
PS SIete sempre grandi !!!!!

Write your own review

Ricetta Pane Integrale con Pasta Madre - Le Ricette di VivaLaFocaccia
previous
Ricetta Pane Integrale con Pasta Madre
Ricetta Babà al Rum - Le Ricette di VivaLaFocaccia
next
Ricetta Babà al Rum by Pan di Pane